Arrivano i virus mutanti

Network

I virus del futuro cambieranno faccia a seconda del sistema colpito

Da venerdì 13 a domenica 15 luglio, hacker e responsabili per la sicurezza di società It, si sono ritrovati a Las Vegas per lappuntamento annuale delle conferenze Def Con e Black Hat. Lincontro è riservato agli esperti di sicurezza, che cercano di immaginare quale sarà il futuro nel settore della sicurezza. Uno dei temi più caldi di questanno, sono stati i cosiddetti worm, la variante dei virus attualmente più diffusa e secondo molti, in grado di diventare sempre più complessi e pericolosi. Secondo il Crimelabs Security Group, i codici dietro ai worm, stanno diventando sempre più complessi e in futuro lidentificazione potrebbe diventare sempre più ardua. Potranno infatti aggiornare le loro caratteristiche, tramutandosi in virus con comportamenti diversi. Secondo Jose Nazario, ricercatore ai Crimelabs, i worm del futuro saranno in grado di utilizzare un numero differente di protocolli e nuove possibilità per la crittazione, arrivando a comunicare anche con i serve centrali. Nazario anticipa anche che i virus saranno in grado di spaccarsi in più componenti che potranno fondersi con altri a seconda della missione. Il fatto più preoccupante, arriva senza dubbio dallosservazione che le tradizionali tecniche antivirus, potranno perdere ogni efficacia contro questi worm dinamici. Oggi infatti quando viene identificato un virus, si dà per scontato che lo stesso codice si trovi su tutti i sistemi. Ora invece il worm sarà diverso a seconda della macchina colpita e tenere aggiornati i software antivirus non sarà più sufficiente a garantirci dai danni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore