Aruba risponde: ha eseguito gli ordini della magistratura

NetworkProvider e servizi Internet

L’Isp nega ogni accusa di violazione della privacy

Nei giorni scorsi ha suscitato clamore l’interrogazione parlamentare, da parte dei deputati dei Verdi, per un presunto caso di violazione della privacy per tutti gli account email dei server Autistici/Inventati, ospitati in housing presso la server farm Aruba. Ora Aruba, tramite organi di stampa, ha replicato di essersi limitata a eseguire alla lettera l’ordine della Procura della Repubblica di Bologna come notificatogli dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, mantenendo riservata l’acquisizione. Nessun addebito può quindi essere rivolto ad Aruba per aver obbedito a un ordine della competente autorità Giudiziaria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore