Ascend W1, l’esordio di Huawei con Windows 8

MobilityWorkspace
Huawei Ascend W1

Huawei con Ascend W1 sceglie di entrare nel mercato smartphone con Windows Phone 8 con uno smartphone di fascia media, per aggredire una più ampia fetta di mercato

Huawei ha presentato al CES 2013 di Las Vegas Ascend W1, il primo smartphone Hspa dell’azienda cinese con a bordo il sistema operativo Windows 8. Pur presente già dal primo giorno nella sala stampa Huawei al Ces, l’azienda cinese ha preferito separare gli annunci di Ascend Mate e Ascend D2, entrambi equipaggiati con Android, da questa proposta con il sistema operativo di Microsoft. Huawei Ascend W1 si può collocare nella fascia media delle proposte di Huawei anche per il prezzo particolarmente accattivante intorno ai 200 euro, e si presenta con un display da 4 pollici con tecnologia Ips Lcd e risoluzione 480×800.

Huawei ne sottolinea la qualità ottenuta grazie alla lavorazione con tecnologia di laminazione completa, per evitare gli eccessivi riflessi della luce del sole. Ascend W1 funziona con il processore Qualcomm Snapdragon S4 MSM8230 che lavora con una frequenza di clock da 1,2 GHz. Per quanto riguarda il motore grafico si sa che Qualcomm affianca su questo modello la propria Cpu con Gpu Adreno 305.

Ascend W1
Huawei Ascend W1

Con memoria di appena 4 Gbyte era inevitabile la possibilità di espansione tramite schede microSD. La fotocamera ha un sensore da 5 Megapixel e come gli altri smartphone Windows 8 anche la proposta Huawei è dotata di ricevitore Gps e supporto Nfc.

I tratti distintivi della proposta Huawei riguardano la durata della batteria da 1.950 mAh, Huawei Ascend W1 garantisce 470 ore in modalità standby.

Huawei con questo smartphone è in grado di aggredire una più ampia fascia di mercato, e anche i mercati emergenti. Sia per il prezzo di fascia media, sia perché la proposta di un’alternativa ad Android è la scelta oramai comune a quasi tutti i vendor che quando non sviluppano in proprio, come Samsung, in pratica hanno l’unica scelta di Windows Phone 8. Per Microsoft è un’ulteriore possibilità che dovrebbe portare frutto e migliorare il proprio market share già da quest’anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore