Ascesa di Intel, caduta di Amd

ComponentiWorkspace

Goldman Sochs ritiene che Amd sia in un periodo di sofferenza perché dovrà
esternalizzare la sua produzione

LE AZIONI INTEL hanno avuto un netto rialzo dopo che gli analisti di Goldman Sachs ne hanno consigliato l’acquisto, mentre hanno sconsigliato quello delle AMD. Alla chiusura della borsa di venerdì scorso, il titolo Intel (INTC) si attestava a 24 dollari rispetto a un’apertura di 23,23 dollari, mentre AMD scendeva dai 13,63 dollari in chiusura contro i 13,85 dollari in apertura. Goldman ritiene che AMD sia in un periodo di sofferenza perché dovrà esternalizzare la sua produzione, mentre Intel non ha bisogno di intraprendere quella strada. Non è del tutto chiaro che cosa Goldman intenda dire con questo; AMD ha negato ufficialmente il fatto di dover ricorrere a IBM per produrre i chip Barcelona. Ha dei rapporti con Chartered ma le trattative, pur essendo in corso, non sembrano dare grandi segni di accelerazione. L’ipotesi che AMD possa delegare interamente la sua produzione all’esterno è stata lanciata. Ma AMD ha un gruppo di ingegneri e progettisti altamente specializzati a Dresda. Chi potrebbe sostituirli nella realizzazione delle architetture x86? IBM? Intel?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore