Aspettando WWDC 2013

AziendeMarketing
Apple apre WWDC 2013

Da iOS 7 a iRadio, ferve l’attesa per la conferenza sviluppatori di Apple. Che cosa ci aspettiamo a WWDC, che aprirà i battenti a San Francisco il 10 giugno

Le indiscrezioni e il toto-Apple impazzano in Rete. Come ogni anno, ferve l’attesa per la conferenza sviluppatori di Apple. WWDC 2013aprirà i battenti a San Francisco il 10 giugno, e gli analisti si interrogano sulle novità che Apple presenterà. iOS 7 sembra ormai confermato: l’aggiornamento del sistema operativo mobile di Apple è supervisionato da Jony Ive, il “mago” del design di Cupertino.

iOS 7 avrà un’interfaccia più “flat” ed elegante, in stile Apple e disegnata nel segno del minimalismo di Jony Ive, con nuove funzioni che permettono all’utente di rispondere più velocemente ai messaggi senza dover lanciare l’app, oltre a nuovi comandi per Siri che implicano l’integrazione con app di terze parti quali Flickr. Il Ceo di Apple Tim Cook, alla conferenza All Things D (D11), ha confermato una “maggiore apertura a terze parti“.

La società di analisi Gartner prevede che alla WWDC 2013 vedremo iOS 7 (invece è meno probabile un update di OS X) e forse iRadio, lo streaming musicale che Apple ha in progettazione da tempo. Apple iRadio rappresenta una sfida a Pandora, dopo che Google ha lanciato il guanto a Spotify.

La società d’analisi Deutsche Bank Equity Research invece scommette su iOS 7 e su un upgrade di OS X per Mac: “iOS si rinfrescherà in modo da reinvigorire il Fattore Cool“, quel fattore di cui ha di recente parlato Tim Cook. Il look and feel di iOS è ormai datato sei anni, ed Apple ha urgente necessità di aggiornare la piattaforma mobile, che non riesce a tenere il passo di Android, mentre cresce la pressione della competizione con Blackberry 10 e Windows Phone. Perché è vero che Android e iOS conquistano nove smartphone su dieci, ma la parte del leone spetta all’OS di Google. Ed Apple non può stare, ancora a lungo, alla finestra.

Infine Apple dovrà aprire più servizi agli sviluppatori, anche perché sta perdendo uno degli ultimi scettri che le era rimasto: il primato dei download di apps. Ma Google sta colmando il divario. Secondo il Financial Times, Google Play sta per mettere la freccia su App Store. Apple App Store lo scorso mese ha annunciato il download di 50 miliardi di app scaricate per iPhone, iPod touch e iPad, ma Google Play ha raggiunto i 48 miliardi di download su Android. Secondo gli analisti, le app scaricate ogni mese per Android sono 2,5 miliardi contro i 2 di Apple. Il sorpasso è imminente, ed Apple deve porre rimedio, rimettendo iOS al centro della scena.

Quanto conosci Apple? Misurati con un Quiz!

Sistemi operativi per smartphone a confronto: li conosci tutti? Mettiti alla prova con un Quiz!

Apple apre WWDC 2013
Apple apre WWDC 2013
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore