Le aspirazioni di Microsoft in Cina, fra Xbox e Antitrust

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Microsoft lancerà Xbox One in Cina il prossimo 23 settembre
0 0 Non ci sono commenti

Microsoft lancerà Xbox One in Cina il prossimo 23 settembre. Intanto l’azienda di Redmond è finita sotto indagine Antitrust a Pechino

Microsoft lancerà Xbox One in Cina il prossimo 23 settembre. Finita la messa al bando alle console di gioco, in vigore dal 2000, finalmente la Cina apre le sue frontiere ai vendor del mercato videogiochi, uno dei settori che più ha sofferto nel passaggio al Mobile computing, a causa della concorrenza delle apps di gaming Mobile su smartphone e tablet. La Cina rappresenta un mercato da 300 miliardi di dollari per le imprese a stelle e strisce, con il raddoppio della classe media a 600 milioni di persone nel prossimo decennio (secondo U.S.-China Business Council).

Microsoft ha legittime aspirazioni in Cina. Ma esse potrebbero scontrarsi con un clima d’incertezza di un Paese dove vige tuttora il protezionismo, le legislazioni imprevedibili, la corruzione in aumento e i supplier inaffidabili, come denuncia Bloomberg. E a dimostrazione di cià cita due fatti recenti: Microsoft è nel mirino di indagini Antitrust, mentre Apple è stata accusata di rubare segreti di Stato con l’iPhone; Qualcomm rischia un multa Antitrust da oltre un miliardo di dollari. Fare business in Cina è sempre più difficile: la Camera di Commercio statunitense ha messo la Cina dal numero uno al numero tre delle priorità nella lista degli investimenti. Del resto, l’ex CEO Steve Ballmer nel 2011 disse ai suoi dipendenti che, a causa della pirateria, Microsoft fatturava meno in Cina che in Olanda. Ma ad inasprimere i rapporti sono state le rivelazioni di Edward Snowden sulla National Security Agency (NSA), e le tensioni sono salite alle stelle quando il Dipartimento di Giustizia USA ha accusato di furto di segreti commerciali cinque membri dell’esercito cinese. Da allora lo “spettro della guerra fredda” è riemerso, in un anno in cui la geo-politica rischia di giocare un ruolo di primo piano nella macro-economia (vedi Ucraina, Gaza eccetera).

A Pechino Windows e Office finiscono sotto indagne Antitrust, un’inchiesta per “presunte pratiche monopolistiche”, in seguito ad “ispezioni a sorpresa” in alcuni uffici di Microsoft a Pechino, Shanghai, Guangzhou e Chengdu.

Microsoft lancerà Xbox One in Cina il prossimo 23 settembre
Microsoft lancerà Xbox One in Cina il prossimo 23 settembre

In questo scenario, Microsoft lancerà la Xbox One il prossimo 23 settembre nel terzo mercato al mondo videogame, dove il fatturato dei videogiochi è cresciuto di un terzo dal 2012 a quota 14 miliardi di dollari l’anno scorso. In Cina la console di gioco costerà 600 dollari senza Kinect e 700 dollari con Kinect. La differenza è di 200 dollari circa rispetto ai listini dei prezzi statunitensi. Microsoft ha formato una joint venture con la cinese BesTV New Media per mettere a scaffale la nuova Xbox, realizzata nella Free Trade Zone di Shangai. Sony ha formato una joint-venture con il gruppo Shanghai Oriental Pearl per portare la PlayStation in Cina.

Conoscete la Cina e il suo Grande Firewall? Misuratevi con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore