Assicurazioni sanitarie e privacy: parte un’indagine Ue

Aziende

Il questionario sarà distribuito a compagnie che offrono polizze per trattamenti sanitari privati

BRUXELLES. Un’indagine in tutta l’Unione europea per valutare il rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali da parte delle societa’ di assicurazioni che offrono polizze per i trattamenti sanitari privati. E’ l’iniziativa lanciata dal Gruppo di lavoro che riunisce le Autorita’ europee per la protezione dei dati. E’ la prima volta che le Autorita’ per la privacy intraprendono un’indagine conoscitiva coordinata a livello paneurope o. Attraverso un questionario unico, che sara’ distribuito a partire da questo mese ad un campione rappresentativo di compagnie assicurative, l’Unione europea intende compiere una verifica sincronica sulle problematiche riguardanti l’applicazione delle norme sulla privacy in questo campo. Sulla base dei risultati, i Garanti europei potrebbero decidere di formulare alcune indicazioni pratiche per il settore nel suo complesso, identificando le aree nelle quali siano necessarie in futuro ulteriori iniziative al fine di migliorare l’osservanza della normativa. Il settore e’ stato selezionato per l’importanza che assume in esso il trattamento di dati personali a carattere sensibile e per i potenziali rischi ai quali la mancata osservanza delle norme potrebbe esporre un numero significativo di cittadini. Il Garante italiano, come le altre Autorita’ per la protezione dei dati personali dei 25 Paesi Ue, partecipa all’iniziativa e somministrera’ il questionario alle compagnie assicurative individuate come rappresentative del settore nel nostro Paese. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore