Assinform: serve una strategia per rilanciare il settore

Workspace
Assinform: ICT in calo, boom dei dispositivi e servizi legati a Internet

Il comparto informatico sta procedendo bene in Italia, afferma Assinform nel
suo annuale rapporto, ma c’è ancora troppa differenza rispetto ai trend
internazionali

Buone e cattive notizie. E’ ciò che contiene il rapporto 2007 redatto da Assinform che analizza la situazione del settore informatico italiano. Secondo l’associazione, il settore ha ripreso a crescere e accelera il ritmo, mettendo a segno un discreto +1.6% nel 2006, a fronte del timido 0.9% del 2005, e del segno negativo, – 0.4%, dell’anno precedente; il mercato consumer è aumentato invece di un consistente 8.8% nel 2006. Ma i dati positivi non debbono far dimenticare l’ampio divario ancora esistente con i trend di crescita internazionali, così come rimane profondo il gap nella capacità di produzione di nuove tecnologie. ??Se non interverranno fattori in grado di imprimere una decisiva sterzata, l’Italia è destinata a diventare sempre più un paese di consumatori di innovazione tecnologica generata altrove?, afferma Ennio Lucarelli, presidente di AiTech-Assinform. ??Occorre tornare a investire in modo massiccio nel settore dell’It, scommettendo sulla sua capacità di generare nuove applicazioni e servizi informatici mirati a innovare la struttura produttiva nazionale, costituita prevalentemente da piccole e medie imprese. Una scommessa che l’informatica italiana ha tutte le carte per vincere??. Secondo l’analisi di Assinform, l’attuale fase di espansione dell’economia è alimentata da investimenti sempre più massicci nell’It. Sia In Italia che all’estero. Il settore nel nostro paese ha raggiunto 19.804 milioni di euro, in crescita dell’1.6% sull’anno prima, consolidando una tendenza al recupero che a fine 2005 risultava ancora bassa (+0,9%). ??E’ una performance ancora al di sotto dei trend riscontrabili in Europa (+3.7%) e negli Stati Uniti (+5.8%) – ha dichiarato Giancarlo Capitani amministratore delegato NetConsulting, la società di ricerca che collabora con AiTech-Assinform al monitoraggio del mercato Ict – ma che si innesta in una fase congiunturale nuova perchè ha basi più solide fondate su una ripresa del mercato moderata, ma comunque diffusa in tutto il sistema produttivo, che chiede di essere sostenuta?. Il segmento hardware è il più dinamico con vendite pari a 5.473 milioni, in crescita del 3.7%. A questo andamento ha contribuito la buona performance dei Pc che con 4.979.000 unità vendute è cresciuta in volumi del 15.2% e in valore del 7.2%. Software e servizi sono cresciuti dell’1.1% contro lo 0.4% dell’anno prima, mentre i servizi di assistenza tecnica proseguono il trend negativo, registrando un calo del 3.7%. Le telecomunicazioni crescono dell’2.1%, con le soluzioni mobili protagoniste assolute.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore