Asstel: L’anno nero delle Tlc è stato il 2013

MarketingMobilityNetwork
Asus ZenFone
0 3 Non ci sono commenti

Asstel fotografa lo stato delle Tlc nel 2013. Boom di smartphone, tablet e mercati digitali, ma crolla il fatturato delle Tlc

La concentrazione delle Telco in Europa ha senso, visto com’è stato duro e pesante il 2013, l’anno del declino degli Sms, messi sotto attacco dalle apps del tutto gratis come Whatsapp e Skype. Nel 2013 il fatturato delle tlc sono crollati del 7% a 44,7 miliardi di euro. Dal 2008, l’anno nero è stato il 2013. Il fatturato degli operatori tlc è sceso del 10% (-14% per la voce mobile), secondo Asstel. A fare da contraltatre al declino è stato l’incremento della spesa per terminali (+12%), trainato da smartphone (+23%) e tablet (+26%). Ma gli smartphone fanno rima con apps. E infatto il boom del Mobile è accompagnato dalla caduta verticale degli sms inviati (-19%).

Gi smartphone (+23%) rappresentano il 71% del fatturato del comparto che vale 4,5 miliardi di euro.

Asstel: Lo stato delle Tlc nel 2013
Asstel: Lo stato delle Tlc nel 2013

In un quinquennio il volume d’affari del settore Telco ha lasciato sul campo quasi 9 miliardi di euro (-17%) passando dai 53,6 miliardi del 2008 ai 44,7 miliardi del 2013.

I nuovi mercati digitali (e-commerce, digital content, digital advertising e digital payment) nel 2016 raggiungeranno quota 40 miliardi di euro. Dal 2006 al 2013, in Italia valgono circa 10 miliardi di euro.

Infine è stato fotografato lo stato della banda larga. Ad agosto 2014 circa otto milioni di abitazioni in oltre 100 comuni italiani erano coperte da fibra ottica, ma meno dell’1% della popolazione naviga in banda ultraveloce oltre i 30 mega. Si attestano a 6 milioni le abitazioni in oltre 100 comuni italiani coperte da Fttc (fibra fino agli armadietti), oltre 2 milioni da Ftth (fibra fino alle case), mentre la banda larga mobile 4G ha raggiunto il 60% della popolazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore