Asta a rilanci per il WiMax

MobilityNetworkWlan

Ecco il regolamento varato dall’Autorità Tlc per assegnare le frequenze. Le
licenze avranno durata di quindici anni

Le gare per le licenze del WiMax, la banda larga senza fili, fanno un nuovo passo avanti. L’Autorità Tlc ha finalmente approvato l’attesissimo regolamento per assegnare le frequenze. Con questo regolaremento il Ministero delle Comunicazioni assegnerà “i diritti d’uso delle frequenze nella banda a 3,5 GHz, per le tecnologie di accesso radio a larga banda (Broadband Wireless Access), tra cui il WiMax”. Le frequenze WiMax verranno distribuite con a ste per lotti formati su base geografica. Il regolamento prevede l’attribuzione di 3 diritti d’uso per ciascuna area geografica pari ad almeno 2×21 MHz. Ogni area geografica dei primi due lotti di gara potrà essere formata da un minimo di due Regioni ad un massimo di 4. Le frequenze verranno assegnate per un periodo di 15 anni attraverso asta. Inoltre l’assegnazione delle frequenze prevede graduatorie distinte per ciascun diritto, basate sull’importo offerto anche attraverso un sistema di rilanci multipli. Il ministero dovrà definire le “condizioni di ammissione delle domande sulla base di criteri di idoneità tecnica” e i vincitori dell’asta dovranno assicurare copertura del territorio e l’effettivo utilizzo del servizio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore