Asta da 2 miliardi di euro per le torri di Wind e 3

Aziende

Mediaset è interessata all’acquisto? Ubs dice di no. In pole position
sarebbero l’italiana Digital Multimedia Technologies e i fondi di private equity
Carlyle e Tpg

Il gioco delle torri vede Mediaset tra i papabili in lizza per aggiudicarsi l’asta da 2 miliardi di euro per circa 18 mila torri di trasmissione di Wind e 3 Italia (H3G) ? Ubs dice no, il tam tam mediatico dice sì. Le torri all’asta sono intanto confluite nella newco denominata Eiffel Tower Company. Secondo Ubs, Mediaset non parteciperà all’asta: aveva manifestato interesse per l’affare, ma l’acquisizione non s’ha da fare. Secondo altre indiscrezioni, invece, Mediaset vorrebbe aggiudicarsi le torr i e punterebbe a diventare operatore mobile virtuale. Le infrastrutture all’asta sono dotate di tecnologia Gsm, Umts, Dvbh. Nelle prossime settimane emergeranno i pretendenti per l’acquisto. Oltre alle italiane Mediaset e Dmt (Digital Multimedia Technologies), ci sarebbero il fondo australiano Macquarie, Texas Pacific Group, il fondo Carlyle e personaggi della finanza italiana.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore