Asus P535

Mobility

Un palmare all’insegna del tutto compreso, con antenna Gps e funzioni
telefoniche Gsm/Gprs

La parola d’ordine dell’ultima generazione di dispositivi portatili è miniaturizzare e integrare tutto il possibile. Non fa eccezione questo Asus, che appena esce dalla scatola è già pronto a fare da palmare ad alte prestazioni, navigatore satellitare, telefono e f otocamera da due megapixel, il tutto in 150 grammi di peso e 19 mm di spessore. Con queste misure il P535 si porta in giro ovunque senza difficoltà. Ha un aspetto molto serio, con la sua solida livrea metalizzata antigraffio color bronzo. L’estetica non è forse delle più innovative, ma la costruzione è impeccabile. Un po’ meno l’ergonomia. I tasti laterali sono piccoli e infossati, quelli frontali troppo uguali gli uni agli altri, tranne quando si accendono al buio di colori diversi. Si apprezza invece la posizione superiore del comando di accensione e la presenza di un blocco tasti a scorrimento, immediato da azionare. Il sistema operativo è Windows Mobile 5, arricchito e reso più stabile da un recente aggiornamento e da un buon numero di strumenti software aggiuntivi firmati Asus. Grazie all’interfaccia non si sente troppo la mancanza di una tastiera alfanumerica e di uno scroller verticale. Lo schermo è di ottimo livello, luminoso e gradevole, e la qualità audio del modulo telefonico è eccellente, anche se il volume è un po’ basso quando si tratta di usare il P535 come vivavoce o per sentire le indicazioni del sistema di navigazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore