Asus ROG GL552VW, un laptop… Non solo per gioco

PCWorkspace
0 1 Non ci sono commenti

Asus ROG GL552VW è un laptop pensato per i videogiocatori, con soluzioni hardware di fascia alta ma ben bilanciate per offrire una soluzione che si presta perfettamente anche come desktop replacement completo e all-purpose a un prezzo equilibrato

A prima vista Asus ROG GL552VW sembra la reincarnazione, in chiave contemporanea, di un concept che più si cerca di cancellare più in verità riesce a farsi apprezzare per alcune caratteristiche, come la completezza e la versatilità, a volte sacrificate sull’altare dell’estrema portabilità. Sì, perché se Asus ROG GL552VW è indubbiamente un laptop per chi ama il gioco, allo stesso tempo non è affatto un laptop solo per giocare e anzi, per alcuni aspetti importanti potrebbe rappresentare una vera soluzione di desktop replacement, alla portata di tutti, per un’ottima esperienza multimediale casalinga, tout court. Appunto, un laptop non solo per gioco.

Asus ROG GL552VW, descrizione, ergonomia e specifiche

Con il suo chassis di metallo satinato, e in bella vista il logo Asus Republic Of Gamers, Asus ROG GL552VW si presenta in modo quasi discreto, con un pannello Full-Hd IPS da 15,6 pollici (non touchscreen) che, come sempre consigliamo, si presenta con la finitura opaca, la più riposante, la migliore anche quando si guarda un film o si lavora. Poi basta percorrere con lo sguardo il laptop, anche solo esternamente, per iniziare ad apprezzarne la dotazione.

Asus ROG
Asus ROG GL552VW

E’ vero, l’aspetto della base, in plastica, al bussare con le nocche fin troppo ‘plasticosa’, magari non ispira come sanno fare i modelli di lusso, ma in fondo questo è davvero un laptop stanziale con i suoi 2,6 Kg di peso e quindi ci importa fino a un certo punto. Non solo: si impugna un giravite e con due tornate si accede immediatamente al comparto per aggiornare ciò che è più facile da aggiornare: Ram e dischi. E questo è apprezzabile. La dotazione prevede un disco rapido per l’avvio del sistema operativo da 128 Gbyte SSD (M.2), e un sostanzioso disco a 7200 rpm con capacità da 1 TB, non manca RAM in abbondanza, 16 Gbyte in due moduli da 8 Gbyte di DDR4 a 1600 MHz, (tutti sostituibili). Il comparto grafico è ovviamente nutrito con grafica discreta Nvidia GeForce GTX960M D5 con i suoi 4 Gbyte di Ram.

Il cuore pulsante di questo laptop è Intel Core i7 6700HQ (a 2,6 GHz), quindi Skylake, costruito con tecnologia a 14nm, abbiamo a disposizione 6 Mbyte di cache L3, si tratta di una Cpu importante, molto importante. Permette di giocare con disinvoltura, anzi, di divertirsi in ogni genere di task, comprese le complesse elaborazioni video, quando necessario, anche se non rappresenta la Cpu più veloce in assoluto in questo ambito. Il comparto di comunicazione prevede connettività WiFi 802.11AC e Bluetooth 4.0 con HS.

La batteria su questo laptop è di servizio, si tratta di un sistema a 4 celle da 3200 mAh, garantirà tre ore generose di utilizzo. Proseguiamo allora la nostra ispezione e troviamo sul profilo destro prese minijack separate per cuffie e microfono, una presa USB 2.0, e il lettore/masterizzatore Super-Multi DVD (se fosse stato un lettore Blu-Ray avrebbe conquistato ancora punti in più), segue il blocco Kensington, mentre sul profilo opposto si trovano altre due prese, questa volta USB 3.0, il connettore Ethernet (Gigabit Lan), una presa Hdmi standard e, vera sorpresa più che gradita, il connettore USB-C. Sul profilo frontale si trova il lettore di schede di memoria SD.

Asus ROG GL552VW
Asus ROG GL552VW, accessibilità ai componenti di base svitando due sole viti

Solleviamo il coperchio: sulla cornice del display, attesa, c’è la solita Webcam HD. Fa bella mostra di sé la tastiera retroilluminata di rosso, con i tasti a isola piatti, a corsa breve, ampie le zone di appoggio dei polsi, non esagerato il touchpad con un minimo di gioco, migliorabile. Per quanto riguarda la tastiera invece abbiamo da contestare solo la disposizione del tasto di accensione. A nostro avviso troppo ben mimetizzato con gli altri in alto a destra.

Apprezziamo invece la disponibilità (quasi ovvia considerato il target) dei tasti direzionali, forse anch’essi fin troppo ben incastonati tra il tastierino numerico separato e il tasto Ctrl. La tastiera, che occupa la parte centrale del piano di appoggio, lascia l’opportuno spazio vicino al display per non sacrificare i diffusori ed per esaltare la tecnologia SonicMaster, mentre Asus ha provveduto a dotare del software necessario il laptop da gamer con la possibilità di impostare dei preset per il proprio genere di gioco preferito. Nel complesso non possiamo parlare di una promozione proprio con il ‘dieci scolastico’ se ci limitiamo nella valutazione all’ergonomia del piano tastiera, siamo molto più vicini all’otto.

Asus ROG GL552VW, le prestazioni

Inutile nascondersi dietro a un dito, in un laptop così Cpu e scheda grafica discreta, insieme a Ram e qualità dei drive sono determinanti, per sentirsi soddisfatti o meno. Asus ha valutato di offrire quanto serve, senza lesinare risorse, ma anche senza costringere l’utente a un esborso eccessivo, che magari per i gamer incalliti, è invece necessario. Ecco, allora, la scelta di un’ottima scheda, ma senza follie, tanto che tra le proposte grafiche con le medesime o comparabili performance, quella di GeForce GTX 960 si distingue proprio nel rapporto qualità prezzo.

Asus ROG GL552VW - interfacce
Asus ROG GL552VW – interfacce e masterizzatore DVD

Asus ha puntato bene sulla soluzione Intel Core i7 6700HQ, siamo nella fascia alta della proposta Intel, e con il compromesso sulla dotazione SSD Samsung di 128 Gbyte (Sata III non in grado di sfruttare PCIe) abbinata a 1 TB di spazio a marchio Hitachi ha offerto archiviazione a piacere, con qualche sacrificio, apprezzabile, ma appunto su altri livelli di spesa. Soprattutto chi si orienta su questa soluzione ne apprezzerà l’equilibrio, la flessibilità per usarla all’occorrenza come soluzione di computing unica a casa, e soprattutto il prezzo che di listino si aggira intorno ai 1400 euro che non saranno tutti da pagare, se si naviga con perizia tra gli store online.

L’esperienza d’uso ci ha offerto qualche indicazione che può tornare utile al lettore. La dissipazione del calore non avviene riscaldando eccessivamente il piano d’appoggio. Senza mettere sotto stress il laptop, si registra un lieve surriscaldamento in fase di ricarica nell’angolo superiore sinistro, la tastiera non resta indifferente alla variazione di temperatura, ma il riscaldamento prodotto, lievemente percepibile, resta di poco superiore alla temperatura corporea. In alto a sinistra è collocata la ventola di aerazione, tuttavia per la maggior parte dei carichi di lavoro tradizionali il laptop si saprà far apprezzare anche per la silenziosità complessiva, infatti bisogna accostare l’orecchio per registrare il funzionamento continuo della ventola.

Asus ROG GL552VW
Asus ROG GL552VW, vero plus la presenza della porta USB-C

I test PCMark 8 nel comparto Home hanno permesso a questo laptop di ottenere 3310 punti. Non proponiamo spesso test di laptop per il gioco, ma è questo un punteggio di riguardo. Il più alto nei nostri test ottenuto nelle prove quest’anno. Il merito è in gran parte dato proprio dalla Cpu Intel, coadiuvata da Ram e dalla porzione di storage SSD. Non è il comparto grafico il fiore all’occhiello della proposta, ma si deve apprezzare anche in questo caso l’equilibrio tra un pannello di qualità luminoso, ma non esoso nella risoluzione e pertanto in grado di consentire alla Gpu di sfruttare le risorse di calcolo non per soddisfare i suoi requisiti.

I punteggi PCMark Creative danno 3277 è indicativo registrare, in una comparazione veloce nel nostro database, come Dell XPS 15 con Display Infinity sia riuscito a raggiungere il medesimo punteggio, pur essendo uno strumento di computing diverso, ma con il tratto comune della medesima Cpu Intel, della stessa scheda grafica, di un disco fisso SSD da 512 Gbyte e del medesimo quantitativo di Ram. E’ proprio vero quindi che questo Asus ROG G752 va ben oltre le esigenze dei semplici giocatori. Se non avete esigenze specifiche di portabilità sarebbe davvero da valutare come alternativa alla proposta Dell che si presenta con altre finiture ma è anche molto più costosa. Il laptop in prova, come il suo fratello maggiore godono della garanzia Asus KasKo.

Sfogliando il catalogo Asus siamo rimasti soddisfatti nel riscontrare che alcune nostre perplessità sull’ergonomia nella disposizione dei tasti su ROG GL552 sono già state ascoltate nel modello Asus ROG G752. E’ questo un diretto competitor proprio della proposta Asus ROG GL552. Si trova online a un prezzo intorno ai 1600 euro e spinge ulteriormente oltre la soglia le aspettative su un computer top di gamma.

Asus ROG GL552VW

Image 1 of 10

Asus ROG GL552VW

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore