Asus Tablet e Phablet, oltre dieci modelli tutti con Android

Dispositivi mobiliMobilityWorkspace
0 0 Non ci sono commenti

Asus declina la propria prosta di tablet e phablet in oltre dieci modelli, con differenti soluzioni di cpu. Accomuna quasi tutte le proposte la tecnologia Miracast per portare i video sui televisori senza cavo Hdmi

Asus MemoPad 8 e MemoPad 10, Asus FonePad 7, e poi ancora MeMO Pad FHD 10  e MeMO Pad Hd 7 e poi il nuovo Nexus 7 disponibile dal 28 agosto, il nuovo FonePad Note 6 e Transformer Pad TF 701T: sono questi i modelli principali che Asus già propone a scaffale o in dirittura d’arrivo comprensivi degli annunci di IFA 2013 in questo ambito.

Al di là delle specifiche dei diversi modelli è bene fare chiarezza. Tutti i FonePad rientrano a pieno titolo nella categoria dei phablet e assicurano anche la possibilità di telefonare, oltre che di essere utilizzati come tablet. La soluzione FonePad Note 6 è il phablet con la diagonale minore, dotato di pennino, il modello che più è destinato a entrare in concorrenza con i Note di Samsung.

Asus FonePAD
Asus FonePAD

La soluzione Transformer Pad TF 701T spicca per il display a risoluzione 2.560×1.600 e con il processore quad-core Nvidia Tegra 4 e per questo si propone come la soluzione più flessibile esclusivamente con Android grazie alla dock e alla doppia possibilità di utilizzo che ne determina il nome.

SPECIFICHE TECNICHE FonePad 7

Processore

Intel Atom Z2560 dual-core (1.6GHz) con tecnologia Hyper-Threading

Sistema operativo

Android 4.2 Jelly Bean

Display

7” 1280 x 800 retroilluminato al LED e schermo IPS multi-touch capacitivo 

Memoria e spazio di archiviazione

1GB di RAM – 8/16 GB spazio di archiviazione con slot per schede microSD 

Fotocamere

Posteriore: 5MP con registrazione video da 1080p Full HDFrontale: 1.2MP

Reti

UMTS 850, 900, 1700, 1900, 2100MHzGSM/EDGE 850, 900, 1800, 1900MHz

HSPA+ with 42Mbit/s DL & 5.76Mbit/s UL

Wireless

802.11n Wi-Fi, Bluetooth 3.0

Connettività

Porta per scheda Micro-USB, ingresso cuffie 3.5mm

Sensori

GPS con GLONASS, accelerometro, sensore di prossimità, luce ambientale, bussola elettronica

Batteria

Polimeri di litio (3950mAh), fino a 10 ore2 di utilizzo

Colori

Nero Sapphire / Bianco diamante

Dimensioni

120 x 196.8 x 10.5mm

Peso

340 grammi

Nexus 7 (in versione sia Wifi, sia LTE con 32 Gbyte di memoria – 269 euro e 349 euro rispettivamente) resta il progetto Asus/Google di riferimento, che non cambia nome di versione, ma si ripresenta più sottile, leggero, con un nuovo processore, e assicura anche per i mesi a venire ad Asus l’esclusiva del rapporto in questo segmento con Android. In questo caso il device monta un quad-core, Snapdragon S4 con 2 Gbyte di Ram, diverso quindi dalla soluzione Nvidia per il Transformer, le due fotocamere mettono al riparo il nuovo Nexus 7 dalle critiche passate, e a tutti gli effetti Nexus 7 gode del primato di essere il primo tablet con Android 4.3, con i sistemi di Parental Control e la possibilità di poter definire i profili con limitazione d’uso e Bluetooth Smart.

SPECIFICHE Nexus 7 (2013)
  • Android 4.3 Jelly Bean
  • Display 7” multi-touch Full HD 1920 x 1200 (323ppi)
  • Tecnologia ASUS TruVivid
  • Processore Qualcomm Snapdragon S4 Pro
  • Fino a 32 GB di archiviazione
  • Wi-Fi dual-band – 4G LTE opzionale
  • 114 x 200 x 8.65 mm
  • 290 gr (Wi-Fi) / 299 gr (LTE)

MeMO Pad FHD 10 è disponibile da questi giorni anche in Italia a 299 e 399 euro a seconda delle versioni WiFi o LTE. Siamo nell’ambito dei tablet puri, con Android, ma con processore Intel Atom Z2560 (CloverTrail+) e ovviamente display Full HD.

SPECIFICHE ASUS MeMO PadFHD 10
  • Processore Intel® Atom™ Z2560 (1,6GHz)
  • Display Full HD da 10,1”, 1920 x 1200
  • Altoparlanti stereo con tecnologia SonicMaster
  • Durata della batteria: 10 ore 2
  • 264,6 x 182,4 x 9,5 mm
  • 580 grammi

Non può non portare a qualche riflessione come anche su piattaforma Android stiano diventando pervasivi i processori Intel Atom. In questo ambito pensiamo che la rincorsa di Intel, sarà sempre più accelerata. Il produttore di chip, che per tanti anni ha accumulato ritardi rispetto a Nvidia e ancora di più Qualcomm, con Haswell sta serrando i tempi per completare il gap.

La solida partnership con Microsoft anche per la piattaforma di soluzioni mobili con Windows 8, potrebbe riequilibrare, se non spostare gli equilibri di nuovo a favore di Santa Clara. Autunno e prossimo trimestre nel nuovo anno saranno strategici a questo proposito.

A parte sui modelli di base, tutta la linea Asus dispone della tecnologia Miracast, che con la stessa tecnologia WiFi permette di veicolare flussi video direttamente dai tablet ai video dei televisori, senza bisogno di cavi Hdmi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore