Asus lancia Zenbook, ultrabook di fascia alta

LaptopMarketingMobilityWorkspace

L’offerta dei portatili ultra sottili di Asus si aggiorna con i nuovi Zenbook, con l’approvazione di Intel che spinge per il formato ultrabook

La mano di Intel guida i costruttori di personal computer verso le sponde degli ultrabook. Tra i vendor più pronti a rispondere con un lancio mondiale vi è AsusTek che in Italia con l’endorsment di Dario Bucci, numero uno di Intel nel nostri paese, rinnova la sua offerta nel campo degli ultra portatili di fascia alta (serie UX) con la nuova linea di computer Zenbook. Con disponibilità per oltre la metà del prossimo mese e prezzi a partire da 1300 euro , Asus metterà a disposizione del mercato un oggetto del desiderio con display dapprima da 13 pollici HD (1600 x 900) e poi da 12 pollici e uno spessore massimo di 9 millimetri (1,3 kg di peso).

Per spiegare l’importanza del lancio, Bucci si è rifatto a quello dei portatili con tecnologia Centrino, mentre Andrea Galbiati, country manager di AsusTek per l’Italia, ha dichiarato che “a tre anni dai netbook, Asus con gli Zenbook sta cambiando ancora un volta l’estetica e l’usabilità dei portatili”. Asus ha inserito negli Zenbook una serie di ritrovati tecnologici che permettono ai portatili di assicurare una durata di esercizio di almeno sette ore. Gli Zenbook possono restare in standby per 15 giorni e riprendersi in due secondi. Gli Zenbook saranno venduti in Italia con una garanzia di due anni di cui un anno con polizza Kasko e vengono garantiti Zero Bright Dot quanto a qualità del display (senza pixel difettosi).

Zenbook, i nuovi ultrabook di Asustek

 

Tra le caratteristiche di rilievo: l’utilizzo di processori Core i di seconda generazione ottimizzati per utilizzo in mobilità, unità SSD da 256 Gb Sata Revision 3 ( 3Gbps), connessioni USB 3.0, e tecnologia USB Charger+ che utilizza la porta USB alimentata per ricaricare i dispostivi portatili collegati. Audio Sonicmaster rivisitato in collaborazione con Bang& Olufsen.

A livello di prezzo il concorrente primario di ogni ultrabook resta il Macbook Air di Apple.

Intel sta promuovendo in modo aggressivo l’idea degli  ultrabook – portatili leggeri e sottili – dallo scorso maggio. Secondo Intel gli ultrabook devono combinare le funzionalità classiche di un notebook con alcune caratteristiche da tablet, in particolare una lunga durata delle batterie, la funzione Instant–On e la connettività web costante. Gli analisti applaudono alla scelta di Intel per rivitalizzare il mercato PC in tempi di riduzione delle spese da parte di aziende e consumatori contrastando la crescente popolarità dei tablet. Per aiutare i costruttori a produrre ultrabook Intel si è dotata di un fondo da 300 milioni di dollari da investire nei fornitori di hardware e software.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore