Asus ZenPad S 8.0 (Z580CA), tablet con USB-C al sapore di futuro

Dispositivi mobiliMobility
1 1 Non ci sono commenti

IN PROVA – Portabilità e praticità sono i punti di forza di Asus ZenPad S 8.0 con connettore USB-C. La proposta è completa con le sue custodie e lo stilo, da acquistare a parte. Meglio un phablet o un mini-tablet?

Asus ZenPad S 8.0 è un tablet che rientra a pieno titolo nella famiglia dei ‘piccoli e sottili’ (pesa circa 270 grammi per 20x13x0,6cm) e al primo contatto rivela subito un suo equilibrio, considerato il display da 8 pollici ancora molto portabile e poco ingombrante ma che non sacrifica la fruizione dei contenuti. Allo stesso tempo ZenPad S 8.0 riserva sorprese positive e gradite, rimanendo in una fascia di prezzo più che ragionevole di circa 269 euro, vantaggiosa se si considerano i contenuti tecnologici offerti.

La configurazione, tra quelle in vendita in Italia, che noi proviamo (Z580CA), prevede la Cpu Intel Atom Z3560 (quad-core a 64bit, mentre è disponibile anche con Atom Z3580), grafica con Img PowerVR Series 6 (G6430),  2 Gbyte di Ram e 32 Gbyte di memoria. Asus offre inoltre 5 Gbyte di spazio a vita sui propri server a tutti gli utenti e 16 Gbyte per un anno, ma soprattutto si possono immediatamente riscattare 100 Gbyte di spazio su Google Drive). Il sistema operativo è Android 5.0 Lollipop.

ZenPad S 8.0

Il comparto fotografico sfrutta una videocamera frontale da 5 MP e posteriore da 8 MP; sono previsti i sensori di gravità, la bussola elettronica, il sensore Gps (e Glonass), quello per la luminosità ambientale (tutti su chipset Intel ovviamente). Il display IPS ha una risoluzione QXGA (1536×2048), con una densità di pixel di 320 dpi, questo tablet supporta multi-touch a 10 dita, è protetto da vetro Corning Gorilla Glass 3 i vari trattamenti implementati non impediscono comunque la presenza della ditate, anche se leggermente meno visibili rispetto al consueto. L’autonomia dichiarata da Asus è di circa 8 ore di utilizzo che è in verità molto vicina all’effettiva.

La connettività è garantita da WiFi ac e Bluetooth V4.1, Miracast è supportato, questo modello specifico non prevede la possibilità di inserire una SIM per la connettività 4G; avrebbe rappresentato un completamento di riguardo di questa specifica offerta.

Il primo contatto offre impressioni positive, ZenPad S 8.0 si presenta in una scocca di policarbonato con il profilo metallico, sul dorso posteriore è presente, su un profilo, un’area simil pelle elegante, mentre il resto dello chassis è in policarbonato con una texture gradevole. Il controllo del volume e il tasto di accensione sono posizionati sul profilo destro, protetto da uno sportellino gommato c’è il sistema di inserimento della schedina microSD.

ZenPad_Z580C_Family
La famiglia Asus ZenPad S 8.0 Z580C

Anche il primo utilizzo offre impressioni gradevoli. Con il complemento di una custodia il tablet guadagna notevole praticità, Asus per questo modello ne propone due Asus TriCover e ZenClutch, la prima con la copertura ondulata (tipo quella di iPad) e la protezione del dorso in plastica contenitiva, la seconda a busta, più femminile, con scomparti interni a fessura.  Molto eleganti e pratiche entrambe, esaltano ulteriormente la portabilità del tablet e prevedono l’occhiello per affrancare alla custodia lo stilo.

In casa Asus per gli ZenPad lo stilo si chiama Z Stylus, è opzionale, funziona con la tecnologia multi-touch e rileva fino a 1024 livelli di pressione per un tratto anche di 1,2 mm di spessore. Il limite è che lo stilo non è compreso nella confezione, ma è venduto a parte. Costa circa 35 euro. Pensiamo che dopo gli ultimi annunci anche di altri vendor (e sdoganato in ultimo anche da Apple), lo stilo tornerà come accessorio ‘must’ su più linee di prodotto e presto arriveranno offerte intelligenti per una proposta in bundle. Attualmente si tratterebbe di arrivare a spendere complessivamente 300 euro. Che inizia a essere una cifra con un significato diverso.

Asus ZenPad S 8.0, la prova sul campo

Arriviamo invece alla prova sul campo, prima di tutto mettendo in luce i limiti della proposta. Tra questi, l’esperienza fotografica non ci ha soddisfatto. In fase di inquadratura l’immagine è abbastanza rumorosa, impressione confermata dopo lo scatto, è con qualche incertezza la messa a fuoco. Peccati non del tutto veniali per le fotografie in interni con luce artificiale, decisamente meno evidenti nella fotografia all’aperto, dove arriva la promozione.

Asus Z Stylus
Asus Z Stylus

Poi invece non mancano gli strumenti per una ottima visualizzazione da display garantita da Asus Tru2Life (miglioramento della resa dinamica di ogni singolo pixel) e TruVivid (con la riduzione dei livelli dello schermo da sei strati a due). Buona l’esperienza audio, considerata la fascia di prodotto. Asus sottolinea la bontà della tecnologia DTS-HD Premium Sound e Asus SonicMaster. L’utente normale beneficia di un buon audio, che si fa notare più in positivo che per qualche lacuna, certamente di livello quando fruito direttamente in cuffia.

Le prestazioni pure non sono eclatanti, siamo ben lontani da punteggi di fascia alta, ma è comprensibile. E questi ZenPad non nascono con l’obiettivo di essere ‘muscolari’, quanto piuttosto di essere versatili, leggeri, poco ingombranti, compagni di viaggio per i task office.

Antutu disegna una barra di punteggio che si ferma a 42.300. Appena sotto Samsung Galaxy Note 4. Un punteggio che offre indicazioni importanti. In questa fascia la concorrenza più agguerrita inizia a essere proprio quella dei phablet. Ve ne sono sempre di più e con prestazioni anche di gran lunga migliori, rispetto a questa proposta con Intel, e il punto è proprio questo.

Asus ZenPad Cover con ZenPad S 8.0
Asus ZenPad Cover con ZenPad S 8.0

L’utente fa bene a valutare in fase di acquisto, se è meglio per le proprie esigenze rinunciare a un pollice e mezzo di display e acquistare un phablet da 6/6,6 pollici, con la connettività 4G sempre presente, e in tanti casi lo stilo, con il vantaggio di avere un unico device; oppure se preferire uno smartphone più piccolo e affiancarlo a un tablet con questa diagonale.

Certo nel catalogo Asus la stessa proposta con il display appena più piccolo sarebbe stata destinata a una sofferenza maggiore, e la proposta attuale di ZenPad S 8.0 ha il suo perché. Si tratta di una sfida ben calibrata, perchè proprio per le sue qualità questa diagonale si fa amare già anche come tablet di casa per tutte le occasioni. Altri importanti rilievi: per quanto riguarda l’usabilità gli otto pollici per un device sono l’ultima diagonale che si può ancora accendere con una mano sola e questo può essere un vantaggio.

Asus ZenPad S 8.0 con stilo
Asus ZenPad S 8.0 con stilo

Invece nel panorama dei dispositivi disponibili l’offerta di Asus in questo caso si fa apprezzare anche per la presenza del connettore USB-C destinato a diventare il nuovo standard di fatto in questo segmento e per Asus ZenCare+ per cui nei primi 365 giorni dalla data di acquisto, in caso di difetto tecnico, ZenPad S 8.0 sarà riparato in garanzia e il cliente potrà richiedere un indennizzo pari al prezzo sostenuto per l’acquisto del dispositivo. Inoltre in caso di danni accidentali dovuti a cadute, acqua, rottura di scocche e/o display, invece, il cliente riceverà un nuovo dispositivo di modello uguale o equivalente. Solo per una volta, ovviamente.

Asus ZenPad Lug2015

Image 1 of 14

Asus ZenPad Z170C

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore