Ati Radeon X850 XT Platinum Edition

LaptopMobility

La scheda video più potente della famiglia Ati Radeon su bus Pci per giocare senza compromessi anche alle risoluzioni più alte

Dopo l’annuncio di Radeon X800 Pro e XT, Ati introduce un nuovo modello al vertice della gamma di prodotti destinati ai “videogiocatori estremi”. Radeon X850 XT Platinum Edition è, infatti, una versione potenziata del precedente X800, dal quale eredita tutte le principali caratteristiche e l’architettura di base. Ati ha annunciato anche altri modelli di fascia intermedia basati sulla medesima architettura per ampliare la propria offerta. I nuovi modelli sono i Radeon X800, X800 XL, X850 Pro e X850 XT. Mentre i modelli X850 sono pensati per la fascia alta di mercato, X800 in versione standard e XL sono accomunati da un Engine Clock di 400 MHz e un prezzo più aggressivo. Abbiamo provato la versione più potente che si differenzia per una frequenza operativa di 540 MHz (20 MHz in più rispetto a X850 XT e X850 Pro) e l’utilizzo di memoria Sdram Gddr3 a 1,18 GHz (con una banda passante di 31 Gbyte/s). La struttura interna di questo acceleratore grafico prevede 6 Vertex Pipeline, 16 Pixel Pipeline per un Fill Rate dichiarato di 6,4 Gpixel/s. La qualità è garantita dall’utilizzo di tutte le tecnologie proprietarie Ati, come SmartShader HD, Smoothvision HD, HyperZ Hd e 3Dc. Analizzando la scheda risalta immediatamente l’enorme dissipatore utilizzato e che ci obbliga a sgomberare il primo slot adiacente a quello Pci Express x16, prima dell’installazione. L’elemento passivo è costituito interamente di rame e ricopre sia la Vpu che le memorie disposte sul lato superiore, mentre un grosso convogliatore di materiale plastico trasparente permette di incanalare l’aria verso l’esterno. Per accelerare il flusso e migliorare il raffreddamento è stata inserita una ventola tachimetrica con pale disposte in posizione verticale e gestita in modo autonomo in base alla temperatura della Vpu. Il layout della board è comunque rimasto quasi invariato rispetto alle versioni X800 XT e Pro e non presenta dimensioni fuori dal comune. Le porte di connessione verso l’esterno sono due di tipo Dvi e una multifunzionale per le estensioni Vivo (Video In Video Out). Come tutti i modelli ad alte prestazioni, anche Radeon X850 XT PE richiede un’alimentazione ausiliaria, che in questo caso è fornita tramite l’apposito connettore a 6 pin. I test si sono svolti con un sistema Intel 915G, processore Pentium 4 560 a 3,6 GHz e 1 Gbyte di memoria Sdram Ddr2 a 533 MHz. I risultati ottenuti sono tra i più alti rilevati e competono direttamente con la Ge- Force 6800 Ultra di nVidia. La qualità di rendering e il dettaglio fornito sono decisamente elevati, come pure la fluidità durante la riproduzione, anche nel caso di scenari molto complessi. È il caso dei test 3Dmark2005 la cui esecuzione è particolarmente onerosa anche per architetture a 12 e 16 Pixel pipeline. In definitiva, Radeon X850 XT Platinum Edition è senza dubbio un prodotto pensato per pochi e non per la massa, anche perché è necessario disporre di un Pc ben equipaggiato, in termini di memoria e processore, per poterla sfruttare a fondo. La richiesta di un personal computer potente non è però subordinata a quella di un buon sistema di raffreddamento. Infatti, durante un ciclo intenso di test continui abbiamo rilevato circa 60°C nella zona posteriore della scheda dove viene convogliata l’aria calda. Pur non avendo mai riscontrato blocchi, è necessario sottolineare che questo modello richiede una buona aerazione per operare stabilmente ed è pertanto consigliato disporre di un cabinet munito di ventole aggiuntive.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore