Ati Radeon Xpress 200

LaptopMobility

Il bus Pci Express inizia a imporsi anche nei sistemi Amd. Ati lancia il chipset Radeon Xpress 200

Con i suoi primi chipset, Ati non sembra aver riscosso molto successo nei confronti della concorrente Intel. Ora ci riprova lanciando un chipset per sistemi Amd nello stesso segmento dove sono ad attenderlo i concorrenti nVidia e Via. Il Radeon Xpress 200 supporta le Cpu Athlon 64 e Sempron ed è disponibile in due versioni. La prima scheda madre che abbiamo provato in laboratorio è basata sul chipset Radeon Xpress 200G. Dispone di un core grafico DirectX 9 su un chip Ati Radeon X300. La seconda versione, invece, si basa sul Radeon Xpress 200P e non prevede grafica integrata. L’Ati Radeon Xpress 200 è, dopo nVidia nForce 4, il secondo chipset per Cpu Amd con supporto Pci Express. Ci aspettiamo che ciò contribuisca ulteriormente alla diffusione delle schede grafiche dotate di questo tipo di bus. Ati sostiene che è possibile costruire mainboard con sezioni grafiche economiche anche nel caso delle piattaforme Amd dotate di bus Pci Express, mentre finora questo mercato era dominato unicamente da schede madri su piattaforma Intel. Con il Radeon Xpress 200G, Ati implementa una nuova tecnologia: la sezione grafica del chipset utilizza – come avviene solitamente – una parte della memoria principale, chiamata anche memoria condivisa; inoltre, un bus a 64 bit permette la comunicazione con un’ulteriore memoria denominata Hypermemory. Questa seconda memoria ha una capacità massima di 128 Mbyte ed è riservata esclusivamente alla grafica. L’accesso veloce a entrambe le memorie, quella condivisa e l’Hypermemory, offre le massime prestazioni quando c’è una pari quantità di memoria dedicata alla grafica da ciascuna di esse. Affiancando una memoria grafica da 16 Mbyte a una porzione di memoria principale pari a 128 Mbyte, le prestazioni calano anche di un 8% rispetto a una configurazione con 16 Mbyte di memoria condivisa e 16 di Hypermemory. Per quanto riguarda le prestazioni 3d, l’unità grafica onboard si posiziona appena dopo le schede grafiche economiche Pci Express e Agp con chip Ati Radeon 9600 o nVidia Geforce 5700. Chi volesse sfruttare appieno le ultime novità introdotte dai più recenti giochi 3d dovrà quindi procurarsi una scheda grafica aggiuntiva. Come il chipset Intel Ati 9100 Igp, anche il Radeon Xpress 200P offre supporto multimonitor: la grafica onboard si può utilizzare in parallelo alle schede grafiche Ati. L’Ati Radeon Xpress 200 è al passo con tutti gli standard attuali in termini di interfacce e connessioni; per esempio, supporta l’audio a 8 canali e la tecnologia Raid S-Ata. Non offre tuttavia grandi innovazioni e mancano alcune dotazioni, quali un’interfaccia di rete Gigabit. Non è stato possibile effettuare un confronto con il chipset Via per Pci Express, il K8T890 (annunciato già da tempo), in quanto la casa produttrice non è stata in grado di consegnarcelo in tempo per i test. Rispetto al Via K8T800 Pro, il chipset Ati è chiaramente in vantaggio in termini di velocità. Con queste performance ordinarie però sarà dura per Ati imporsi sulle già consolidate nVidia e Via. Di conseguenza, anche la grafica integrata non apporterà cambiamenti significativi. Tuttavia, a prima vista questa strada è più promettente rispetto a una battaglia contro Intel. Ati punterà sui produttori di Pc con una grafica integrata veloce ed economica, offrendo anche ad Amd l’opportunità di rafforzare la propria presenza nel segmento di mercato dei sistemi completi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore