Atm viaggia con Computer Associates

CloudServer

L’azienda dei trasporti del milanese ha scelto CA BrightStor per gestire il salvataggio dei dati aziendali e lo storage della propria SAN

Il Servizio Sistemi Informativi di ATM, avendo sposato una logica di semplicità e adesione agli standard di mercato, ha realizzato un’architettura basata su Microsoft Windows e su una rete TCP/IP che collega 30 nodi con diverse soluzioni di connettività a banda più o meno larga secondo le esigenze. Tale sistema, cresciuto negli anni, alla fine del 2003 si è posto un obiettivo di consolidamento dei server e dismissione del mainframe. Considerato che a questo sono collegate notevoli risorse di memorizzazione e che, in generale, l’elevata distribuzione dei server (con più copie di applicativi SAP, Microsoft SQL e Oracle), poneva ingenti problemi di backup, ATM ha deciso di operare un importante rinnovamento dell’architettura storage, che vede circa 3 TB già quasi saturati. La gestione del backup è stata quindi affidata alla nuova versione di BrightStor ARCServe Backup con l’aggiunta dei moduli Enterprise Backup agent per SAP-SQL, BrightStor SAN Option e di quello per Exchange, insieme a BrightStor SRM, scelto soprattutto per la reportistica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore