Audiweb, giugno a doppia cifra grazie al Web mobile

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Risulta online il 56% delle famiglie con almeno un componente fino a 74 anni, con un incremento del 2,6%. S’impenna del 30,3% l’accesso tramite cellulare. I dati di giugno di Audiweb Trends

Giunto all’ottava edizione, Audiweb Trends, il report di sintesi realizzato in collaborazione con DOXA, fotografa una crescita del 16,9% la diffusione di internet tra le famiglie italiane tra giugno 2009 e giugno 2010. I risultati sono basati su un campione rappresentativo della popolazione italiana tra gli 11 e i 74 anni.

Con 11,8 milioni le famiglie collegate a internet da casa attraverso almeno uno dei device considerati dalla ricerca (computer di proprietà, computer aziendali, televisori), risulta online il 56% delle famiglie con almeno un componente fino a 74 anni, con un incremento del 2,6% rispetto alla rilevazione precedente.

Sono 8,4 milioni le famiglie che hanno un collegamento veloce via ADSL o fibra ottica: spopola la flat nel 91,5% dei casi, mentre le chiavette internet raggiungono il 21,1% dei casi, corrispondente a 2,574 milioni di famiglie italiane.

Accedono alla Rete da qualsiasi luogo (casa, ufficio, studio, altri luoghi) 32,5 milioni di Italiani, il 67,7% della popolazione nella fascia considerata dalla ricerca, con un balzo del 10,4% rispetto a giugno 2009. Prevale il collegamento da casa tramite computer – 29,8 milioni di persone nel target considerato, pari al 62,1% dei casi -, con percentuali di penetrazione inferiori per quanto riguarda l’accesso da lavoro/ufficio, disponibile per il 38,6% degli italiani occupati (8,881 milioni di italiani complessivamente), da luogo di studio nel 6,3% dei casi (3,046 milioni) e da altri luoghi (internet point, biblioteche, ecc) nel 3,9% dei casi (1,879 milioni).

S’impenna del 30,3% rispetto a giugno 2009 l’accesso tramite cellulare, disponibile per 4,7 milioni di italiani (il 9,9% dei casi). Chi dichiara di accedere a internet da cellulare, spende in media dai 16 ai 30 euro nel 41,7% e oltre 30 euro nel 27% dei casi per i servizi di telefonia mobile.

Nel mese di giugno 2010 risultano 23,783 milioni gli utenti attivi, con un incremento del 12% rispetto allo stesso mese del 2009. L’audience online nel giorno medio è di 11,731 milioni di utenti attivi, con 1 ora e 31 minuti di tempo speso online quotidianamente e 168 pagine viste per persona. Gli utenti attivi nel giorno medio aumentano del 14,8% rispetto ad un anno fa.

Sono oltre 5 milioni gli Italiani tra i 35 e i 54 anni che nel mese di giugno hanno navigato nel giorno medio (il 45,8% degli utenti attivi nel giorno medio), consultando 166 pagine per 1 ora e 29 minuti per persona. Gli utenti attivi nel giorno medio tra i 25 e i 34 anni sono 2,6 milioni (il 22,2% degli utenti attivi nel giorno medio), hanno navigato in media per 1 ora e 43 minuti al giorno visitando 195 pagine per persona.

I giovani tra i 18 e i 24 anni si attestano a 1,3 milioni e si sono collegati mediamente per 1 ora e 47 minuti al giorno consultando 195 pagine per persona.

Sotto il profilo geografico, nel giorno medio si registrano 3,6 milioni di utenti attivi dell’area Nord-Ovest (il 24,5% della popolazione di riferimento), 1,9 milioni dell’area Nord-Est (21%), 2,2 milioni del Centro (21,8%) e 3,7 milioni del Sud e Isole (18,6%).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore