Audiweb, più donne che uomini hanno navigato online

NetworkProvider e servizi Internet
Audiweb, più donne che uomini hanno navigato online
0 0 Non ci sono commenti

A gennaio ha navigato in Rete il 55,7% degli uomini dai due anni in su (15,2 milioni) e circa il 56% delle donne (15,5 milioni). I dati di Audiweb

A gennaio 30,7 milioni di italiani hanno avuto accesso ala Rete (da Pc e dispositivi mobili), trascorrendo su Internet 55 ore e 37 minuti, pari a 2 giorni, 7 ore e 37 minuti. Sono i dati di gennaio di Audiweb.

Nel giorno medio, 23,5 milioni di cyber-naviganti hanno surfato sul Web in media per 2 ore e 21 minuti a testa. Sono stati 10,7 milioni gli utenti online nel giorno medio da un Pc e 20,6 milioni online da mobile e, tra questi, ben 12,8 milioni di italiani tra i 18 e i 74 anni si sono connessi solo da mobile.

Audiweb, più donne che uomini hanno navigato online
Audiweb, più donne che uomini hanno navigato online

A gennaio ha navigato in Rete il 55,7% degli uomini dai due anni in su (15,2 milioni) e circa il 56% delle donne (15,5 milioni). Anche dai dati di consumo emerge che, con 2 ore e 32 minuti al giorno, mediamente passano più tempo sul Web più le donne che gli uomini, connessi per poco più di 2 ore.

Dal punto di vista anagrafico, la fascia di popolazione più cyber-nauta è quella dei giovani, con l’84% dei 18-24enni online nel mese (3,5 milioni) e il 79,3% dei 25-34enni (5,5 milioni), seguiti da circa il 70% dei 35-54enni (12,8 milioni) e il 39,4% degli over 55 (5,7 milioni). I 25-34enni hanno trascorso in Rete 2 ore e 37 minuti in media e 18-24enni, quasi 2 ore e mezza. Nel giorno medio di gennaio anche gli over 55 hanno quasi raggiunto le 2 ore in media di fruizione quotidiana.

Fra i siti più visitati dagli italiani digitali, spiccano i motori di ricerca e la sotto-categoria “Search” (con il 93% degli utenti online), i portali generalisti (con l’88,8% degli utenti online), i siti che offrono servizi e tool online (con l’85,6% degli utenti) i social network (con l’85,5% degli utenti online).

Crescono i siti dedicati all’intrattenimento, come l’e-commerce o la gestione delle relazioni (email e messaggistica), e all’informazione. Video/Movies a gennaio sfiora l’83% (precisamente l’82,7% degli utenti online pari a 25,4 milioni) e l’ecommerce ha raggiunto il 73,3% degli utenti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore