Aumenta il canone Rai fra le proteste di AgCom e Aduc

AccessoriWorkspace

Il canone Rai per il prossimo anno subirà un aumento di 1,50 euro. Ma il consiglio degli utenti, organismo dell’Agcom, considera il rincaro inopportuno. No anche di Aduc

Mentre l’Italia prosegue la roadmap dello switch off per il passaggio dalla Tv analogica al Digitale terrestre, il viceministro Paolo Romani ha fissato per decreto il canone Rai a 109 euro per il 2010, in aumento di 1,50 euro. Il consiglio degli utenti, organismo dell’Agcom, ha giudicato il rincaro inopportuno: “Assolutamente da evitare l’aumento del canone. Soprattutto a fine 2009, anno che ha visto il passaggio al digitale diverse aree, tra cui Roma, con notevoli difficoltà per i cittadini“.

Al no di AgCom, si uniscono le proteste di Aduc: “Un aumento puntuale che arriva a premiare l’attivita’ del servizio d’informazione radiotelevisiva, per la propria emerita opera al servizio del contribuente e delle istituzioni. E per far sì che, con maggiori introiti, il servizio migliori, così come dimostrato negli anni passati. Mentre per il futuro, il recupero dell’evasione, anch’essa puntualmente evocata dal ministro di turno, fa intravedere scenari armoniosi e utili al bene e all’informazione comune”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore