Aumenta la spesa cinese in servizi It

NetworkProvider e servizi Internet

Un recente studio rivela che la Cina è vicina a colmare il divario che la separa dallIndia, per diventare il secondo consumatore mondiale di servizi IT per rapidità di crescita

Secondo uno studio realizzato da Gartner Dataquest, il mercato cinese dei servizi It, misurato in termini di fatturato, dovrebbe raggiungere quota 4,9 miliardi di dollari entro la fine di questanno, registrando un aumento del 18,1% rispetto al 2002. Verosimilmente questa crescita dovrebbe assestarsi su un tasso annuale (CAGR – compound annual growth rate) del 19%, raddoppiando il valore del mercato nazionale dei servizi tecnologici entro il 2006, per un totale di 8,9 miliardi di dollari. Questo tasso di crescita è secondo solo a quello dellIndia, il cui CAGR è stato valutato del 23,2% per i prossimi tre anni, ha spiegato Jacqueline Heng, analista della sezione per lAsia e larea del Pacifico di Gartner. In particolare dovrebbero essere i servizi di consulenza a registrare il maggiore incremento di domanda allinterno del mercato cinese, che diventa sempre più competitivo sul mercato mondiale. Comunque, secondo gli analisti di Gartner, i servizi di outsourcing non condividono le stesse rosee prospettive. Le organizzazioni in Cina hanno necessità di automatizzare i propri processi manuali, prima di pensare alloutsourcing – questo settore è alle primissime fasi in Cina spiega Heng. E commenta che i servizi di outsourcing sono unidea nuova, che deve ancora conquistare laccettazione generale della maggior parte delle compagnie cinesi, legate a linee di gestione tradizionali. Oltre allimmaturità del mercato, Gartner ha individuato altri ostacoli al decollo dei nuovi servizi, come lindebitamento delle banche cinesi, la mancanza di una classe media consistente e la troppo lenta decentralizzazione del sistema governativo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore