Aumentano le frodi nel banking online

CyberwarSicurezza

MasterCard SecureCode e Verified di Visa hanno migliorato la sicurezza, ma ancora la strada è lunga: in Gran Bretagna le frodi ai danni dell’home banking sono cresciute del 55% nel primo semestre dell’anno

I software di authentication, come MasterCard SecureCode e Verified di Visa, hanno migliorato la sicurezza nel banking online.

Nel Regno Unito, però, le frodi nel banking online hanno totalizzato perdite per 39 milioni di sterline nel primo semestre del 2009, con un rialzo del 55% rispetto al 2008. E, in anno complesso, di profonda recessione, non è certamente una notizia rassicurante. Lo riporta il Financial Fraud Action UK.

L’aumento delle frodi è dovuto all’impiego da parte del cyber-crime di metodi più sofisticati per colpire i clienti dell’online banking, attraverso malware scam – scagliati contro le falle nei Pc degli utenti – , mentre i sistemi delle banche sono ben più blindati ad attacchi esterni.

Più dei 26mila incidenti di phishing, nel corso del primo semestre, registrano un rialzo del 26% rispetto all’anno precedente.

Le banche inglesi sono corse ai ripari, collaborando con Bank Safe Online e Get Safe Online, per provare a stampare frodi da banking online.

Royal Bank of Scotland e Lloyds TSB hanno introdotto autenticazioni a due fattori, in grado di procurare password in tempo reale per il banking online, mentre HSBC si sta focalizzando sull’individuazione di frodi back-office.

Leggi: I fiaschi dell’IT costano 6,2 trilioni di dollari all’anno

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore