Authority Tlc a tutto campo

NetworkProvider e servizi Internet

La riduzione delle tariffe comporterà risparmi miliardari. Inoltre l’autorità
promuove l’ingresso degli operatori virtuali e deplora i ritardi del WiMax

Il presidente dell’Autorità delle tlc, Corrado Calabrò, nella relazione annuale presentata alla Camera ha parlato di telefonia a tutto campo. Sottolineiamo i punti salienti della relazione. Innanzitutto il presidente dell’Authority Tlc prevede che i consumatori risparmieranno circa 2 miliardi di euro nel prossimo triennio grazie alla riduzione delle tariffe: dal primo settembre 2005 al primo luglio 2008, Tim e Vodafone ridurranno le tariffe del 13% annuo, Wind del 16% . I prezzi di accesso Adsl, scesi mediamente in 6 mesi del 50%, possono essere ancora limati. Calabrò inoltre evidenzia che è confermata la posizione dominante di Telecom nel mercato delle reti fisse. Il presidente ha affermato: “l’Italia è seconda in Europa per linee passate dal controllo dell’operatore storico ai concorrenti, con 1,6 milioni di linee, e una tariffa di accesso più’ bassa d’Europa. Tronchetti Provera ha nel frattempo annunciato che Telecom sta lavorando per accordi sui contenuti con le società di Murdoch, quindi un accordo è all’orizzonte. Infine l’Autorità per le tlc ha minacciato misure regolamentari se non sarà consentito l’ingresso nel mercato della telefonia mobile deglioperatori virtuali (cioè i fornitori di servizi senza la rete).L’autorità promuove l’ingresso degli operatori virtuali. Le previsioni, per concludere, non sono tutte rosee: un rallentamento del tasso di crescita è da mettere in conto nel mercato delle telecomunicazioni. calabrò ha deplorato i ritardi del WiMax, definiti inaccettabili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore