Autodesk in positivo

Workspace

Nel secondo trimestre l’azienda ha registrato un incremento netto da record

Autodesk annuncia che, rispetto all’anno fiscale precedente, i ricavi netti di Autodesk hanno registrato una crescita del 33% raggiungendo i 373 milioni di dollari. L’utile netto del secondo trimestre su base GAAP è stato di 75 milioni di dollari (0,30 dollari per azione su base diluita), pari a 73 milioni di dollari (0,29 dollari per azione su base diluita) su base non GAAP. La performance di Autodesk deriva da una forte crescita dei ricavi derivanti dalla vendita di nuove licenze, aggiornamenti e programmi Subscription, dalla crescente penetrazione delle applicazioni dedicate ai settori verticali e dai software 3D e da un incremento continuo della redditività. I ricavi del secondo trimestre derivati da nuove licenze sono cresciuti del 24% rispetto all’anno precedente mentre i ricavi da nuove licenze commerciali di AutoCAD hanno registrato un aumentato del 32%. Il ritiro della famiglia di prodotti basati su AutoCAD 2002 ha contribuito a una crescita del 54% dei ricavi da aggiornamenti rispetto al secondo trimestre dell’anno fiscale 2005. I ricavi derivanti dal programma Subscription sono cresciuti del 55% mentre i ricavi combinati derivanti dal programma Subscription e dagli aggiornamenti continuano a rappresentare circa un terzo dei ricavi complessivi. La penetrazione dei prodotti verticali e 3D è in continua crescita. I ricavi relativi a Autodesk Architectural Desktop e Autodesk Map 3D hanno registrato incrementi del 39% e del 25% rispetto al secondo trimestre dell’anno precedente mentre i ricavi complessivi derivati dalle vendite di software AutoCAD Mechanical e AutoCAD Electrical sono cresciuti del 46%. I ricavi da vendite di nuove licenze di prodotti 3D (quali Autodesk Inventor Series e Autodesk Inventor Professional per il settore meccanico/manifatturiero, Autodesk Revit Building e Autodesk AutoCAD Revit Series per il mercato architettonico e dell’edilizia e Autodesk Civil 3D per la progettazione delle infrastrutture) hanno registrato un incremento del 93% rispetto all’anno precedente. Accogliendo le richieste di clienti, rivenditori e forza vendite, l’azienda ha inoltre annunciato che modificherà la data del ritiro annuale dei prodotti, che verrà sincronizzata con quella del rilascio delle nuove release nel mese di Marzo. Una novità che avrà inizio a partire dai prodotti basati su AutoCAD 2002, per i quali il ritiro è stato posticipato dal 15 gennaio al 15 marzo 2006. Questa novità, che contribuirà certamente a migliorare la soddisfazione della base clienti, avrà anche l’effetto di incrementare il numero complessivo degli utenti che decideranno di cogliere l’opportunità per passare alle nuove versioni. Sono state riviste al rialzo le previsioni per l’intero anno fiscale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore