Avg confonde Windows per un virus

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Il popolare scanner antivirus, dopo l’aggiornamento, scambia la libreria user32.dll di Windows per un malware

Nel venticinquesimo compleanno di Windows, succede anche l’impensabile: Avg, popolare scanner antivirus, dopo l’aggiornamento, scambia la libreria user32.dll di Windows per un virus. Chi lo ha cancellato, ha fatto delete su un file che e’ decisivo per far funzionare Windows: senza il file, il sistema operativo non è più in grado di effettuare il boot.

I forum di Avg, nella bufera per proteste, hanno consigliato di ripristinare il file.

AVG è inciampata in un altro errore. solo poche settimane fa: il pre-scanning. AVG infatti inondava la rete con traffico inutile. Se l’utente faceva una ricerca in rete su un qualsiasi motore, il software avviava una scansione preventiva automatica di tutti i link, a prescindere dalle scelte dell’utente. Come riportava The Inquirer : “Questo ha causato spunti anomali e massivi di traffico Internet.Lo scanner, coperto dietro l’IP dell’utente, genera traffico in modo indistinguibile da quello generato dagli esseri umani. Un bel regalo a Google, ma anche tanto spreco di risorse se si pensa che sono stati 20 milioni gli scaricamenti di AVG 8. Il supertraffico ha creato molti grattacapi tra i webmaster, falsando le statistiche e, in alcuni casi, creando problemi”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore