Babylon 5.0 aiuta a scrivere in inglese

Workspace

Il software di traduzione e di gestione delle informazioni, si rinnova
con nuovi strumenti per gli utenti finali ma anche per le aziende

Babylon, attiva sul mercato dal 1997, è arrivata alla versione numero cinque del suo software per tradurre in tempo reale qualsiasi parola visualizzata sul desktop del Pc. In realtà questo tool potente e semplice da usare non consente solo la traduzione da/verso 14 tra le lingue più conosciute e diffuse (oltre alle principali lingue europee, Olandese e Svedese inclusi, anche il Giapponese, il Cinese, il Russo, il Coreano e l’ebraico) ma, già da alcune versioni, è in grado di convertire un’infinita di unità di misura e offre a un’agile consultazione i contenuti di 1.600 glossari in più di 70 lingue. Gli sforzi degli sviluppatori che hanno consentito il rilascio di Babylon 5.0 si sono concetrati in due direzioni: nuovi aiuti non solo per leggere e comprendere testi scritti in altre lingue, ma anche per scrivere in inglese e strumenti professionali aggiuntivi per integrare le informazioni archiviate nei database aziendali in modo da renderne accessibile la consultazione con un semplice clic (versione Babylon Corporate). Per quello che riguarda il primo aspetto segnaliamo la disponibilità di uno strumento di Cross Translation o Traduzione incrociata che permette di scegliere quale parola usare per esprimere l’esatto significato che si vuole dare a una frase tra i diversi vocaboli o verbi della lingua inglese e inoltre lo strumento per coniugare nel tempo e nel modo corretto un verbo. E’ possibile anche sfruttare la caratteristica di Text to Speech per ascoltare la pronuncia del vocabolo selezionato (ma consigliamo di farlo solo con i vocaboli inglesi perché le parole non in inglese vengono lette comunque con la pronuncia anglosassone) o lasciarsi suggerire lo spelling corretto di una parola, in base a quanto si è digitato nella stringa di ricerca, magari in modo errato. Le aziende possono personalizzare Babylon grazie alla disponibilità di una serie di moduli aggiuntivi che consentono l’integrazione delle informazioni presenti nei database. Per esempio è possibile richiamare con un semplice clic la scheda di un contatto con le stesse informazioni che avremmo disponibili aprendo Outlook, oppure visualizzare le immagini dei prodotti presenti nei nostri cataloghi. Per sfruttare con più facilità queste caratteristiche anche l’interfaccia è stata rinnovata: da un punto di vista estetico rendendola più uniforme con la grafica dell’interfaccia Luna di Windows Xp, dal punto di vista funzionale invece con l’aggiunta, sulla sinistra, della side bar da cui è possibile non solo scegliere il glossario da utilizzare, ma anche configurare il programma per fare in modo che soddisfi in modo più adeguato le nostre esigenze. Ora è anche possibile copiare le definizioni negli Appunti e poi incollarle nei nostri elaborati. Babylon sta lavorando, per arricchire ulteriormente la disponibilità dei contenuti non solo con nuovi dizionari di traduzione, ma anche con i più conosciuti vocabolari di ciascun Paese e con le enciclopedie specifiche dedicate a precisi ambiti professionali (per esempio i dizionari enciclopedici legali, farmaceutici, scientifici). Purtroppo non sono al momento disponibili versioni di Babylon per Pda. La sottoscrizione ai servizi di Babylon per un anno costa 24,50 euro, la versione di Babylon Pro, ora disponibile nei negozi anche in box, costa invece 49,50 euro.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore