Backup flessibile e professionale

Management

Symantec Norton Ghost 2003 La nuova versione del programma per la conservazione dei dati supporta ora anche il file system Ext3 e i drive Dvd

Spesso le operazioni di backup non devono essere eseguite solo per il salvataggio di pochi megabyte di file, ma devono garantire il ripristino o la clonazione di un intero disco fisso e unaccurata pianificazione della protezione dei dati. Ecco che anche la soluzione software scelta deve essere in tutto e per tutto allaltezza del compito, perché verrà utilizzata in una situazione di per sé già abbastanza critica, per esempio un crash di sistema. Ghost 2003 è il nuovo prodotto Symantec per la clonazione del disco fisso, il recupero dei dati o semplicemente la preparazione di un completo backup. Il suo ambito di utilizzo ottimale è lufficio. Per la sua architettura si presta, in particolare, a soddisfare le esigenze di un utente esperto che vuole disporre di un prodotto flessibile ma professionale. Anche per questo motivo Norton Ghost 2003 si basa sulla stessa tecnologia di Symantec Ghost Enterprise. È possibile portare a termine le operazioni di backup sia su altre partizioni dello stesso disco, sia su tutti i supporti removibili (Cd-R e Cd-Rw, supporti FireWire, Usb 1.1 e 2.0, Dvd, drive Iomega Zip e Jaz) e ovviamente anche sui normali dischi fissi di tipo Ide o Scsi. È previsto il ripristino delle immagini disco anche attraverso le connessioni di rete per agevolare gli amministratori di rete. Le novità della versione approntata per il 2003 sono particolarmente interessanti. Non solo ora è possibile eseguire la maggior parte delle operazioni da Windows senza la necessità di dover riavviare il Pc, ma grazie allutilizzo della partizione virtuale in molti casi non è necessario nemmeno preparare un disco di boot. La partizione virtuale infatti, creata quando si lancia il backup, contiene tutti i file che servono per il ripristino del sistema. Buone notizie anche per gli ambienti di rete misti, Norton Ghost 2003 prevede la possibilità di clonare anche i file system Linux di tipo Ext2 o Ext3. Per agevolare gli amministratori di rete è stata inserita anche in Norton Ghost 2003 la funzione Ghost Walker che prima era disponibile solo nella versione maggiore Enterprise. Ghost Walker consente di assegnare in fase di ripristino i nomi dei client che consentono la loro identificazione sul network. Quando lamministratore di rete si trova a clonare unimmagine su più Pc, grazie allutilizzo di questa utility può gestire al meglio i Sid (Security Identifier) di ciascun client. In previsione di una sempre più ampia diffusione dei supporti Dvd riscrivibili, Norton Ghost consente ora il ripristino dei dati sia da Dvd+R/Rw, sia da Dvd-R/Rw. Norton Ghost 2003 cerca di facilitare le operazioni di backup e ripristino con una serie completa e abbastanza semplice di wizard predisposti per aiutare lutente in ogni situazione, ma in alcuni casi rimane comunque importante ricorrere allutilizzo della guida disponibile in Pdf sul Cd. Se infatti è vero che le procedure sono molto chiare è altresì vero che per sfruttare a fondo tutte le opzioni offerte dal programma, nella sezione Advanced Settings, sarà necessaria una certa familiarità con lapplicativo, e si acquisisce solo dopo un certo periodo di utilizzo. Per una perfetta padronanza del sistema prima di adottare il software nellambiente di lavoro suggeriamo di provare a utilizzare Norton Ghost 2003 in modalità Dos con Ghost.exe e di cimentarsi anche con alcune utility aggiuntive come Ghost Explorer che consente di visualizzare directory e file contenuti in un file immagine e di aggiungerli o eliminarli con un file system Fat 16 e 32.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore