Ballmer: con Yahoo! cerchiamo solo un accordo

Aziende

Il numero uno di Microsoft, Steve Ballmer, è uscito allo scoperto: cerca una collaborazione sulla ricerca online. L’acquisizione è un capitolo chiuso 

La recessione è quasi globale, e Microsoft non è immune dalla crisi: forse, anche per questo, a poche ore dall’uscita di scena di Jerry Yang , Ceo dimissionario di Yahoo!, Steve Ballmer parla con prudenza.

Il numero uno di Microsoft, Steve Ballmer, è uscito allo scoperto: cerca una collaborazione sulla ricerca online, ma non l’acquisizione.

In anticipo su Reuters, prevedevamo che per Microsoft, l’ipotesi più probabile fosse aspettare il nuovo Ceo, per cercare un’alleanza sulla ricerca online o, se mai, un accordo parziale relativo solo agli asset del search, ma ad un prezzo decisamente inferiore rispetto all’offerta di maggio, prima dei terremoti a Wall Street. A Steve Ballmer l’ acquisizione totale non interessa e non conviene più da tempo.

Adesso Microsoft conferma: anche il colosso di Redmond, che solo a febbraio aveva messo sul piatto oltre 44 miliardi di dollari per acquisire Yahoo! (ottenendo in cambio un sonoro no), deve risparmiare, tagliare gli sprechi e i costi, in previsione di una crescita più lenta.

Anche la nuova Yahoo! dovrà farsene una ragione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore