Bambini protetti in Internet

NetworkProvider e servizi Internet

Il Congresso degli Stati Uniti approva nuove leggi per la sicurezza dei minori

Il Congresso degli Stati Uniti ha approvato nuove leggi per la creazione di siti web sicuri per i bambini, in cui ai genitori garantita lassenza di contenuti pornografici o altro materiale non adatto ai pi giovani. La misura consiste nella creazione di un dominio Internet .kids.us, che sarebbe pronto entro un anno e monitorato da un organismo govarnativo che garantisca che i contenuti siano apprppriati per i bambini sotto i 13 anni. Il disegno di legge stato approvato allunanimit dal Senato gioved scorso e dalla Camera venerd. Passer ora al vaglio del Presidente Bush. Le misure riguardanti il nuovo dominio Internet sono state seguite da un pool di avvocati dei minori. I bambini hanno bisogno di un posto sicuro in Internet in cui navigare ha dichiarato il senatore Byron Dorgan, che ha presentato la proposta di legge in Senato. Questa la migliore opportunit che ha il nostro paese per garantire ai bambini un esperienza divertente e appropriata allet dallinizio alla fine. I siti web che desidereranno registrarsi nellarea .kids allinterno del dominio degli Stati Uniti dovranno essere daccordo a mostrare unicamente contenuti child-friendly. In questi siti saranno impossibili i link a siti al di fuori dellarea protetta. Instant messaging o chat room saranno banditi fino a che non verranno certificati come sicuri. La legislazione definisce i contenuti web dannosi per i bambini se presentano sesso o nudit, se sono al di l di ogni dubbio sessuali o se mettono in discussione valori morali, letterari, artistici, politici o scientifici. I critici della nuova legislazione, tra cui alcuni gruppi di difesa delle libert civili, sostengono che il nuovo dominio protetto possa fare pi male che bene. In una lettera inviata ai legislatori prima dellapprovazione della legge, Alan Davidson, Direttore del Center for Democracy and Technology che ha sede a Washington, dichiarava come la legge avesse ottime intenzioni ma fosse secondo lui inefficace a proteggere i bambini. Un problema consiste nel fatto che il range det troppo vasto – ha aggiunto Davidson – il materiale adatto ad un bambino di 12 anni pu non esserlo per uno pi piccolo.Se i contenuti vengono limitati per i bambini pi piccoli, quelli un poco pi grandi non avranno nessun interesse, – ha continuato. Le decisioni che si trover a prendere la compagnia incaricata di gestire il dominio per milioni di bambini andrebbero prese dalle famiglie. Il congresso avrebbe indicato quale candidata la societ di Washington NeuStar, che ha gi gestito il dominio .us per un anno. Per contratto la societ ha ancora tre anni di amministrazione del dominio e, in caso di accettazione dellamministrazione del dominio .kids, avrebbe una proroga di altri due anni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore