Bande larghe crescono

NetworkProvider e servizi Internet

Una crescita promettente, che potrebbe arrivare a un valore di quasi 23
miliardi di euro per il 2008, secondo una ricerca di alcuni provider
europei.

Tra quattro anni il mercato europeo della banda larga dovrebbe raggiungere il valore complessivo di 22.7 miliardi di euro. Lo afferma il periodico economico Forbes. Oggi la somma si aggira intorno a 3.3 miliardi di euro, con circa il 30% delle abitazioni europee dotate di accesso a banda larga. Queste cifre sono ricavate da uno studio presentato alla Commissione Europea da un gruppo di provider europei: Tiscali, Telefonica e la filiale europea di Aol. Si pensa che nel 2010 la rete diventerà la principale via europea di comunicazione. Lo afferma un rapporto dell’analista PriceWaterhouseCoopers, che prevede, entro il 2006 transazioni in rete per circa il 22% del totale. Sempre secondo queste previsioni, entro la fine del 2005 il business dei contenuti per dispositivi mobili raggiungerà un volume di affari pari a 45.6 miliardi di euro. Vista la tendenza, i provider che hanno commissionato il rapporto, chiedono di varare provvedimenti che rendano più economico accedere alla banda larga, oltre che possibile, a un maggior numero di persone. Il costo medio di un collegamento a banda larga, è stato calcolato, attualmente è di 150 euro annuali per ciascun utente privato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore