Bando regionale per le Pmi lombarde

Autorità e normative

Contributi a fondo perduto per progetti d’innovazione di prodotto e di
processo sono in arrivo per le micro, piccole e medie imprese lombarde

Si tratta di contributi a fondo perduto pari a 21,234 milioni di euro, che provengono dalla Regione (12,177 milioni), dal Sistema camerale (6,772 milioni) e dalle province di Milano, Varese, Lodi e Cremona (2,345 milioni).

Il contributo finanziato ammonta al 50% delle spese sostenute da ogni azienda per l’innovazione. Come sempre più spesso accade il bando favorisce le aggregazioni di almeno tre aziende, ma anche la collaborazione con centri di ricerca e Università. Nel bando, pubblicato il 17 ottobre (Burl n. 42 I SS.), si parla esplicitamente di incentivazione di processi d’innovazione tecnologica nelle micro, piccole e medie imprese lombarde, facendo riferimento sia all’innovazione dei prodotti e dei processi produttivi, sia all’aggregazione tra imprese per progetti di ricerca, riorganizzazione e sviluppo dei servizi. Inoltre è previsto anche il sostegno alla creazione di brevetti internazionali e all’assistenza e consulenza tecnologica.

Una parte dei finanziamenti è riservata alle imprese operative nelle province di Bergamo, Lodi, Milano e Varese, con contributi sulla base dell’ordine cronologico di ricevimento delle domande e nei limiti delle disponibilità finanziarie previste dal Bando. La presentazione delle domande è previsto a 60 giorni dalla data di pubblicazione del Bando sul Burl, quindi, il 16 dicembre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore