Basilea 2 ai nastri di partenza

Workspace

In un incontro promosso da Assintel si è parlato dell’accordo che sarà in
vigore dall’1 gennaio 2007. La Cciaa di Milano ha annunciato il bando 2006 per
l’ottenimento di fondi legati al check up finanziario

Dal 1 gennaio 2007 scatta l’ora di Basilea 2, l’accordo internazionale che stabilisce i requisiti patrimoniali minimi per le banche, in funzione dei rischi assunti. Il 26 giugno 2004 è stato definitivamente approvato il testo dell’accordo. Se ne è discusso nell’ambito di un convegno promosso da Assintel. Il nuovo modello di valutazione potrà cambiare i criteri di erogazione e gestione del credito e del rischio da parte delle banche; si pensi che a un maggiore rischio, corrisponderanno maggiori accantonamenti e quindi costi a carico della banca che li ribalterà sull’impresa cliente. La situazione più pesante riguarderà le piccole e medie imprese che, avendo un minor capitale di rischio, potrebbero andare incontro a una contrazione del fido disponibile dal sistema bancario. Le formule per calcolare il grado di rischio delle banche si riassumono dietro a concetti di matematica finanziaria. Intanto la camera di commercio di Milano ha dato il via al bando 2006 – Iniziativa a supporto delle Pmi della provincia di Milano per la realizzazione di check-up finanziari e di analisi per l’ottenimento del rating.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore