Basso profilo per Itanium di Xeon

ComponentiWorkspace

Lo sfavorevole rapporto qualità/prezzo relega il chip in una ristretta nicchia di mercato.

Secondo le prove effettuate da IT Week, il nuovo processore Xeon 64bit, di Intel, offre migliori prestazioni, rispetto al chip Intel Itanium 2 64bit. Grazie al nuovo processore Xeon EM64T, la velocità di elaborazione del software aumenta di circa il 32%, quando ha l’upgrade a 64bit. I chip Itanium di Intel sono poco competitivi rispetto agli altri chip x86 compatibili. E’ stato anche provato il chip da 1.8GHz Amd Opteron 244, e i risultati l’hanno dichiarato serio concorrente di Xeon 3.6GHz. Alla sua uscita Itanium doveva essere la sola offerta a 64bit. Non ottenne il successo sperato, e Intel propose il nuovo Xeon 32bit con estensione a 64bit. Sebbene Intel affermi che numerose aziende siano interessate a Itanium, per sostituire i chip dei loro attuali sistemi, molti utilizzatori di piattaforme Windows e Linux affermano di essere delusi dallo sfavorevole rapporto qualità/prezzo di Itanium. Impressione confermata dalle prove di IT Weeks. Carriera finita per Itanium? No. Secondo autorevoli pareri è un prodotto di nicchia, basato su affidabilità, disponibilità e praticità.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore