Belli e… possibili

LaptopMobility

I nuovi iPod offrono maggiore capacità di memoria e nuove periferiche
compatibili.

Il titolo in copertina di questo numero riporta la dicitura ‘10.000 MP3 vi bastano?’ e, non a caso. Quelli di Apple hanno fatto bene i loro conti: il modello iPod da 40 Gb permette di ascoltare musica per quattro settimane continuate (24 ore su 24) senza mai una ripetizione; oppure, se rifiutate questa overdose e preferite un ascolto discontinuo, sappiate che potrete ascoltare una canzone al giorno per i prossimi 27 anni. Vi potete accontentare? Facezie a parte, i nuovi iPod offrono una capacità di archiviazione davvero entusiasmante, se paragonati al peso complessivo e ai ridottissimi ingombri. Tanto per essere chiari: il modello da 20 Gb pesa soltanto 158 grammi, mentre quello più ‘ciccione’ da 40 Gb è in sovrappeso di soli 18 grammi. Se pensate di avere qualche difficoltà a estrarlo dal taschino della giacca, pensate che lo spessore massimo è di 18,5 millimetri. Una vera e propria sottiletta! Gli iPod possono essere ricaricati sia tramite il cavo Firewire (o USB 2 a richiesta) incluso nella confezione, da collegare all’omonima porta del PC, cosa che permette anche la sincronizzazione diretta con il computer. Apple introduce ora anche la possibilità di collegare il lettore a un basamento (chiamato iPod Dock) che consente anche, grazie a un’uscita audio, di collegarlo a un sistema di diffusione (che deve però essere alimentato) o all’impianto stereo. Se si vuole sfruttare il PC come ‘alimentatore’ dell’iPod bisogna ricordare che solo le porte Firewire a 6 pin permettono questa utile funzione; al contrario la tipologia a 4 pin, per esempio, presenti sulle schede PCMCIA o PC Card, non consente la modalità di ricarica. La contemporanea uscita del software iTunes anche per i sistemi Windows (solo 2000 e Xp) permette di gestire in modo ottimale le liste di esecuzione (play-list) presenti nel computer e di trasferirle in pochi istanti su iPod, grazie all’ampia banda dello standard Firewire (480 Mbps cioè 60 Mb al secondo) che facilita il passaggio di ‘voluminose’ quantità di file in formato MP3, AAC (solo per sistemi Macintosh) e WAV. Continua intanto la produzione di periferiche per il mondo degli utilizzatori di iPod (facilmente distinguibili tra la folla per le tipiche cuffiette bianche); vi presentiamo due prodotti davvero interessanti, entrambi prodotti da Belkin, che ampliano sostanzialmente il modo d’uso del riproduttore Apple. Il primo si chiama iPod Voice Recorder ed è un piccolo microfono che si inserisce nel mini jack degli auricolari. In questo modo il lettore si trasforma in un funzionale registratore vocale, con cui è possibile memorizzare lezioni, conversazioni e interviste audio che possono poi essere riascoltate o trasferite sul PC per l’archiviazione. Il prezzo è di 59,90 euro. La seconda periferica, iPod Media Reader, trasforma il disco fisso del lettore in un capiente archivio per le immagini digitali: per farlo occorre solo collegare lo speciale cavo in dotazione e inserire una qualunque delle sei schede di memoria supportate. In questo modo si potrà usare una fotocamera digitale a ‘pieno regime’ senza dover attendere il ritorno alla postazione fissa per svuotare il suo contenuto. Il prezzo è di 129,90 euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore