Bene Pda e smartphone

Aziende

Grazie al boom del segmento voice centric, sostiene l’analista Context, il settore ha registrato un incremento del 21% nel quarto trimestre 2004.

Nokia, Motorola, Rim e Q-Tek, sono le aziende che hanno contribuito maggiormente alla crescita del mercato di Pda e smartphone nel quarto trimestre 2004. Periodo in cui, secondo l’analisi di Context, il comparto è cresciuto del 21%, con i dispositivi voice centric in aumento del 33%, a scapito dei Pda standalone che hanno registrato una flessione dell’1.4% anno su anno. Complessivamente, il 2004 cresce del 40% rispetto al 2003, con un tasso di crescita dell’11% per il segmento Pda standalone, ma con la conferma della crescente importanza dei dispositivi voice. Anche se i Pda avranno interessanti risultati anche in futuro. Il paese che ha visto la crescita maggiore è stata la Spagna, seguita dall’Italia, dai paesi dell’Europa centrale, quindi Medio Oriente e Africa, che crescono quasi del 50%, con una Russia che spinge fortemente. A stimolare le vendite contribuisce, in queste aree, anche la forte domanda di tecnologia wireless. Il mercato italiano rispecchia molto quello spagnolo, e vede un andamento molto positivo di Mio Technology, Asus e Acer, con Rim in forte ascesa. Hp e PalmOne hanno avuto un buon trimestre, con una crescita rispettivamente del 29% e del 18%. Ma considerando l’insieme dell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), le due società hanno perso qualche punto percentuale. Hp, d’altro canto, ha registrato un significativo successo con il suo dispositivo iPaq 6340, che nel 2004 è riuscito a rappresentare quasi il 18% del totale dei suoi prodotti. Gli analisti ritegono che Hp abbia l’opportunità di crescere nel mercato retail, anche grazie alla fuoriuscita di Sony.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore