BenQ si aggiudica i telefonini Siemens

Workspace

La casa tedesca vende la propria divisione di telefonia cellulare all’azienda taiwanese

Siemens, dopo infinite indiscrezioni su possibili partnership, ha ceduto. Il gruppo tedesco vende la propria divisione di telefonia cellulare all’azienda taiwanese BenQ. BenQ utilizzerà il marchio e il nome Siemens, al quinto posto tra i top vendor di cellulari, per i prossimi cinque anni. E porta nel proprio portafoglio Gsm, Gprs e Umts di terza generazione. L’operazione, effettiva dal primo ottobre 2005, è complessa: Siemens dovrà acquisire 50 milioni di euro in azioni di BenQ, e investirà 250 milioni di euro nel business risultante dalla vendita; la cessione inciderà sul risultato pre-tasse di Siemens per 350 milioni di euro. Il quartier generale rimarrà a Monaco di Baviera. Ma il polo di telefonia mobile aspira già alla quarta posizione a livello mondiale, e alla prima in Cina.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore