Bill Gates a Davos promuove il capitalismo creativo

Aziende

Il chairman di Microsoft invita i partecipanti al World Economic Forum ad assumersi le proprie responsabilità e a immaginarsi un capitalismo creativo. Intanto ci aspetta la seconda era digitale

In questo video Bill Gates all’annuale incontro del World Economic Forum di Davos ha invitato i partecipanti ad assumersi le proprie responsabilità durante le turbolenze delle Borse di questi giorni e a ripensare il capitalismo in modo creativo. Le imprese, ha detto Gates, devono pensare più ampiamente a come i loro prodotti possano offrire beneficio alla società.Bill & Melinda Gates Foundation per esempio, la filantropia a cui il chairman di Microsoft si dedicherà a tempo pieno dal prossimo luglio, è centrata su aspetti come la salute e l’educazione dei poveri, a cui il capitalismo classico non ha saputo dare risposte efficaci. Per questo Bill Gates promuove il capitalismo creativo, per aiutare i poveri.

Solo l’altro giorno a Berlino, in occasione del Global Leader Forum 08, Bill Gates aveva prospettato una seconda era digitale: i cinque sensi sono interfacce naturali, ma presto le informazioni saranno veramente ubique su cellulari, navigatori, televisori e Pc, veicolati su schermi touch a comandi vocali. L’evoluzione di Surface manderà in pensione mouse e tastiera, periferiche di una prima era digitale, che sta per essere sorpassata dalle tecnologia di ultima generazione. Bill Gates ha promesso lo sviluppo di una nuova generazione che non sia vittima del digital divide, e che possa accedere all’ondata di flussi di dati personalizzati verso ogni terminale della seconda era digitale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore