Bill Gates, araldo della sicurezza informatica

Management

Bill ha chiesto ieri ai suoi dipendenti di mettere la sicurezza prima dellinnovazione

In USA dicono che il 16 gennaio 2002 verrà ricordato come il Microsoft Security Day. In una mail indirizzata a tutti i suoi 47.000 dipendenti, Mr.Gates ha chiesto un cambiamento sostanziale nello sviluppo dei nuovi prodotti mettendo sopra ogni altra cosa la sicurezza e la privacy sulle informazioni. Quando dovremo scegliere tra nuove feature e sicurezza, sceglieremo la sicurezza, queste le parole più importanti dellintera e-mail, una vera e propria filosofia di lavoro. La mail chiedeva inoltre lo stop completo della ricerca sul software per tutto il mese di febbraio, durante il quale tutti i 7000 sviluppatori assisteranno a corsi speciali sulla sicurezza informatica. Immaginiamo la confusione che si sarà creata quando laltro ieri 7000 sviluppatori si sono messi contemporaneamente a cercare il dizionario per capire il significato di quel nuovo, curioso termine sicurezza. La comunità informatica americana è scettica, data la tendenza storica di Microsoft a sottovalutare il problema. Molti temono che la mail, seguita da un comunicato stampa, sia più unidea del marketing che un iniziativa reale di Mr. Gates. Dallaltra parte cè anche molta speranza che tutto questo sia realtà. Un cambiamento di tendenza del genere, anche se avesse uninfluenza parziale sulla comunità degli sviluppatori, sarebbe comunque importante perché sarebbe il primo mattone di una discussione fino ad ora mai affrontata seriamente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore