Bill Gates: versione test di Windows 7 nel 2009

Sistemi OperativiWorkspace

Già l’anno prossimo arriverà una versione di anteprima dell’erede di Windows Vista

Bill Gates ha detto una frase un po’ sibillina, che è stata interpretata in vari modi: “Sometime in the next year or so we will have a new (Windows) version”. La maggior parte della stampa specializzata ha pensato a Windows 7. Microsoft ha spiegato che Bill Gates si riferiva alla versione di test prima del rilascio ufficiale.

Microsoft ha sempre dichiarato che l’erede di Vista sarà lanciato tre anni dopo il debutto consumer del precedente sistema operativo. Ma, dopo che la Milestone 1 di Windows 7 è andata in test lo scorso dicembre (si parla ora di una Milestone 3), la Beta 1 di Windows 7 potrebbe arrivare per la Microsoft Professional Developers Conference (Pdc), in tardo autunno.

Certo è che se Windows 7 dovesse anticipare, i clienti corporate che stanno ancora snobbando Vista Sp1, avrebbero la tentazione di saltarlo per passare a Windows 7 a fine 2009 (o inizio 2010).

ZdNet ha già detto che il fiasco Windows Vista è sempre più evidente: un fiasco che inizia con le risorse di sistema necessarie per farlo girare: Windows XP Professional richiede un chip da 300-MHz, 128 Mbyte di RAM, e un disco da 1,5-GB; Vista invece richiede un processore da 1-GHz, 1 GB di memoria e un hard drive da 40-GB.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore