Biostar iDEQ 330N

LaptopMobility

La base ideale per un sistema compatto, potente e con ottime finiture

Biostar presenta un barebone particolarmente interessante per qualità dei materiali, cura dei dettagli, possibilità di espansione e soluzioni tecniche. Esteticamente l’iDeq 330N è ben curato, con un design molto moderno e con un case tutto in alluminio sia per la struttura che per i pannelli esterni. Il sistema supporta processori Amd su Socket 939 come gli Athlon 64 FX / X2, Athlon 64 e Sempron con HyperTransport fino a 1 GHz. La scheda madre NC51G-S9 è basata sul chipset nVidia GeForce 6100 per il North- Bridge e sfrutta nVidia nForce 410 per il SouthBridge. Questo sistema può gestire moduli di memoria Sdram Ddr 400 MHz, grazie ai due slot presenti, fino a un massimo di 2 Gbyte. Per rendere completa la configurazione, oltre all’acceleratore grafico integrato, sono disponibili un chip audio Realtek ALC882, in grado di gestire un sistema di diffusori a otto canali e una scheda di rete Gigabit Ethernet. La documentazione a corredo, disponibile anche in italiano, illustra con foto e commenti ogni passo da compiere per l’assemblaggio del Pc. Anche chi non è particolarmente esperto può realizzare il proprio Pc utilizzando come base l’i- DEQ 330N, in pochi minuti. Nella nostra prova abbiamo installato una Cpu Athlon64 FX 60, due moduli da 512 Mbyte di memoria Sdram Ddr a 600 MHz, un disco Samsung da 160 Gbyte Serial Ata e un masterizzatore Dvd Ide. Pur essendo disponibili uno slot Pci a 32 bit e uno Pci Express x16 abbiamo deciso di utilizzare la Gpu on board, basata sul chipset nVidia che sfrutta la memoria di sistema. Con la configurazione hardware sopra descritta, abbiamo ottenuto un valore di 1.024 nei test 3Dmark2003 che indicano un buon comportamento generale del chip grafico, ma anche la necessità di installare una scheda video dedicata per i videogiocatori più esigenti. Il tempo impiegato per l’assemblaggio è stato di circa 10 minuti e non abbiamo riscontrato alcun problema, impiegando un solo cacciavite a croce per fissare hard disk e drive ottico. Biostar ha realizzato un sistema molto pratico che, al contrario di quanto visto finora in questo tipo di prodotti, consente di raggiungere agevolmente ogni componente facilitando gli interventi di upgrade e manutenzione nonostante le dimensioni contenute in 215x355x185 mm. Rimosse le tre viti posteriori si possono asportare i pannelli laterali e quello superiore. A questo punto, grazie a un telaio dotato di particolari cerniere, l’iDEQ 330N si apre completamente alzando la parte superiore. Nella parte sollevata rimangono l’alloggiamento per il drive ottico, le due slitte per hard disk da 3,5″ e il pannello frontale. In questo modo installare il processore, la Ram e i dischi fissi diventa semplice e non richiede una cura chirurgica per evitare danni ai componenti. La possibilità di installare due hard disk rappresenta una grossa innovazione nel panorama dei barebone e, grazie al controller nVidia 410, è possibile realizzare un sistema Raid 0 o 1. A corredo, oltre ai driver, è fornito un tool di controllo e gestione delle ventole che, abbinato al sistema di dissipazione veramente efficace, consente di ottenere una macchina stabile e silenziosa anche se utilizzata a pieno carico. La soglia d’intervento consente di abilitare/disabilitare le ventole o di portarle fino a un massimo di 3.800 rpm. È inoltre possibile scegliere una temperatura di riferimento per la Cpu alla quale il sistema adatta il regime di rotazione. Abbiamo messo sotto stress il sistema per diverse ore e con la gestione automatica delle ventole non si è mai superata la soglia dei 1800 rpm, mantenendo il sistema silenzioso e con una temperatura della Cpu di circa 53 °C. Votazione: 95

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore