NOTIZIE

Blackberry Z10, il tocco di Blackberry 10

Blackberry Z10 è in vendita in Italia

Blackberry Z10 è a scaffale anche in Italia presso gli operatori principali e nei negozi della Gdo. Ambiente open e multitasking sono i fiori all’occhiello. Non serve più BIS per sincronizzare tutta la posta elettronica

Da oggi arriva in Italia il nuovo Blackberry Z10. Svelato lo scorso 30 gennaio a New York, adesso sbarca in Italia, con il sistema operativo Blackberry 10 con cui l’azienda canadese cerca di recuperare il terreno perduto contro Android e iPhone. Blackberry Z10 sarà disponibile nei negozi della Gd: Media World, Saturn, Unieuro, Euronics, Expert, Mondadori e Fnac; e presso i principali operatori (Vodafone, Tim, La Tre e Wind). Al prezzo di 699 euro e con le offerte e i piani offerti dagli operatori.

Il punto saliente del modello touch è la tastiera virtuale che impara dalle vostre digitazioni ad essere accurata e precisa. Inoltre il software è davvero multitasking: consente di controllare e- mail, calendario ed altre funzionalità senza lasciare le applicazioni. Indubbiamente Blcberry 10 è un OS utile, funzionale e sexy. L’ecosistema è ricco: vanta 70 mila apps, da Angry Birds al Kindle, da Skype a Wsj e Bloomberg, fino alle applicazioni business che interessano ai clienti corporate del BB. Blackberry Z10 è un modello full touch con schermo da 4.2 pollici con alta risoluzione da 356 ppi più dei 326ppi del Retina Display dell’Iphone 5.

Abbandonato il vecchio nome (Rim), che si stava identificando troppo con il lungo viale del tramonto, la nuova Blackberry rinasce per mettere a frutto l’esperienza, con un device (Blackberry Z10) e un sistema operativo convincenti, che aspettiamo solo di testare nel lungo periodo per esplorarne i limiti.

Blackberry Z10, il tocco di Blackberry 10

Blackberry Z10, il tocco di Blackberry 10

Nell’ultracompetitivo mercato OS non è più sufficiente avere un software elegante e funzionale, un ottimo hardware – come smartphone – e tante buone app, ma serve fare ecosistema e ‘irretire’ l’utente anche con tablet e almeno una proposta ibrida (se non proprio più un laptop). Blackberry Z10 è stato sviluppato su quattro pilastri portanti. Innanzitutto, sono stati rinnovati i paradigmi di user experience. La navigazione tra più applicazioni sempre aperte, permette di richiamarle con semplici gesti per un reale multitasking. La tastiera è ben progettata, virtuale, che quasi permette di scrivere le frasi senza digitarle, per le sue qualità di predittività anche su più lingue (l’abbiamo vista alla prova in un’ipotetica esperienza di linguaggio misto inglese e italiano). Convincono l’upgrade di BB Messenger, la condivisione dello schermo, ideale per la collaborazione in azienda. Blackberry Balance rappresenta la separazione che dovrebbe lasciare sonni tranquilli ai responsabili della sicurezza IT in azienda perché permette di avere due esperienze di utilizzo, senza compromessi tra i due ambienti personale e professionale.

La nuova piattaforma Blackberry 10 è finalmente pronta per la prova dei mercati. Lo sviluppo dell’ambiente open basato su QNX, in espansione, adeguato per raccogliere la sfida anche dell’Internet delle cose, fondamentale per convincere gli investitori da qui a dieci anni.

La dissezione del Blackberry Z10, svolta da UBM TechInsights, non è la più meticolosa che abbiamo visto finora, ma è un buon inizio. Da un’occhiata dentro lo smartphone, le componenti principali sono: un processore Snapdragon S4 Plus, qualche altra componente Qualcomm, e RAM e Storage marchiate Samsung. Spiccano la scheda madre e le scelte di design che, per maggior parte, sembrano andare di pari passo con quelle di Samsung adottate per il Galaxy SIII. Spiegano quelli di UBM TechInsights: “Nel complesso, il BlackBerry Z10 sembra integrare molte delle selezioni di componenti del Samsung Galaxy SIII. Non è certo se queste scelte siano state prese dai designer riguardo a quali semiconduttori e altri moduli utilizzare siano scelte casuali o volute”.

L’utente potrà sincronizzare non solo posta elettronica, ma anche contatti e calendari: se ha una casella di posta elettronica personale su Exchange, o semplicemente la sua azienda non dispone di un servizio BES. Finora con una casella di posta elettronica Exchange personale o dell’azienda (ma senza la disponibilità di BES) non si poteva sincronizzare se non le cartelle di posta in entrata e in uscita. Con BB 10 e Blackberry Z10 non è più così. Allo stesso tempo l’utente deve sapere che si perde qualcosa e cioè Blackberry Balance che funziona come guardiano della sicurezza corporate solo se il terminale è registrato sotto i server aziendali.

Questa apertura affianca a un’esperienza utente gradevole sul terminale, la maturazione di ActiveSync e chha definitivamente abilitato tutti i processi. Dotato di 2 Gbyte di Ram, 16 Gbyte di memoria Flash espandibile con microSD, il Blackberry Z10 è equipaggiato con chip Qualcomm MSM8960 dual core da 1,5 GHz. Con fotocamera da 8 Megapixel, 5X, riprese video 1080p, Blackberry Z10 supporta LTE e NFC, Bluetooth 4.0 e WiFi a/b/g/n. Lo smartphone dispone di accelerometro, bussola, sensore di prossimità giroscopio e sensore di luminosità.
Blackberry 10 arriva con 70.000 apps in download da BlackBerry World, fra cui Skype, Amazon Kindle, What’s App, SAP e il gioco Angry Birds (Rovio); per il social non mancano Facebook, Twitter, Foursquare, Linkedin; fra i giochi spiccano EA, Gameloft, Disney, Sega; ci sono le media apps di WSJ, Bloomberg, NY Times, TuneIn; apps di banking, di viaggio, finanza, salute, PA. E il Bbworld cambia, a seconda della vostra modalità di accesso: se entrate nell’app store come Professionista o in veste Privata.
- Che cosa sai dei Blackberry? Misurati con un QUIZ!

I contenuti di Itespresso.it sono disponibili su Google Currents: iscriviti adesso!

Commenti




0 Commenti su Blackberry Z10 è in vendita in Italia

Lascia un Commento

  • I campi obbligatori sono contrassegnati *,
    L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>