Bloccare le e-mail di spam non viola la costituzione americana

NetworkProvider e servizi Internet

La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha rifiutato di prendere in esame l’appello proposto da una azienda dedita allo spamming

AUSTIN, TX (USA). La Corte Suprema degli USA ha rifiutato di esaminare l’appello proposto dalla White Buffalo Ventures, azienda Internet-based che ha un solido passato in materia di …spamming. Nel 2003 la University of Texas ha bloccato migliaia di e-mail non richieste inviate ai suoi utenti da parte della White Buffalo Ventures, tramite il suo sito web LonghormSingles.com. Secondo la sua versione dei fatti, gli indirizzi di posta elettronica sono stati ottenuti nel febbraio 2003 in maniera del tutto legale. Questo risulta dalla richiesta avanzata dalla White Buffalo Ventures alla Corte, che tuttavia non ha ritenuto di accogliere le motivazioni giuridiche della parte in causa. La White Buffalo, infatti, ritiene che la University of Texas ha violato il suo diritto alla libera manifestazione del proprio pensiero, perpetrando il blocco degli indirizzi IP dei suoi computer aziendali. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore