Bloccato YouTube in Cina

Management

La censura di Pechino potrebbe aver colpito il sito di video condivisione di Google, che risulta inaccessibile agli utenti cinesi

Il Partito comunista cinese dichiara di non aver paura di Internet, ma, al contrario, che si tratterebbe di una falsa impressione. Nelle stesse ore YouTube sembra essere bloccato in Cina.

Le autorità cinesi filtrano da sempre i contenuti, attraverso la “muraglia cinese” del Grande Firewall. Ma il blocco di YouTube che si protrae da lunedì, sembra essere qualcosa di più: la censura di Pechino potrebbe aver colpito il sito di video condivisione di Google, che risulta inaccessibile agli utenti cinesi.

Questo è un anno critico per la censura cinese: il giro di vite contro la libertà online e i cyber-diritti in Cina, è causato dagli anniversari della rivolta di Tienanmen del 1989 e di quella Tibetana del ’59.

Per essere aggiornato sulle ultime notizie del mercato, iscriviti alle newsletter di NetMediaEurope, clicca qui

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore