Blocco delle Sim: coro di no dei consumatori

NetworkProvider e servizi Internet

Dopo la consultazione con il Garante per le Telecomunicazioni, le associazioni dei consumatori chiedono regole certe

Adiconsum, Federconsumatori e Altroconsumo non si lasciano intimidire e promettono battaglia in tema del “blocco delle Sim”: tutto è partito dalla frode informatica operata sui videofonini 3 che prevedeva il “craccaggio” degli stessi dalla sim H3g, permettendo l’uso di una qualsiasi altra Sim card di altro gestore. L’incontro tra il Garante per le Telecomunicazioni e le associazioni dei consumatori non ha infatti stemperato gli animi: i rappresentanti di Adiconsum, Federconsumatori e Altroconsumo hanno confermato di essere contrari all’attuale far west e chiedono regole certe. Perché a pagare non siano i consumatori, obbligati a non passare da un operatore all’altro a causa del blocco delle Sim. In attesa di un’eventuale delibera del Garante delle Telecomunicazioni, le associazioni chiedono che, a fronte del blocco delle Sim, agli utenti sia lasciata una via di uscita mediante una piccola penale. Come avviene in Gran Bretagna.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore