Blu-ray vince in Usa, Hd Dvd in Europa

Workspace

La guerra post Dvd ad alta definizione spacca il mondo in due: Hollywood
sostiene Sony, mentre il Vecchio Continente preferisce il formato di Toshiba

La guerra dei formati ad alta definizione, con i fronti contrapposti tra i sostenitori del Blu-ray di Sony e quelli dell’Hd Dvd di Toshiba, non trova una tregua. Il Financial Times ha scoperto che ha diviso il mondo in due blocchi: gli Stati Uniti, grazie a Hollywood, scelgono il Blu-ray; mentre l’Europa opta per l’Hd Dvd. Il Vecchio Continente ha scelto il formato di Toshiba per ragioni economiche (costa meno la produzione), ma anche perché è meno costoso e più semplice convertire una linea di produzione di vecchi Dvd in Hd dvd piuttosto che in Blu-ray. Ma se Hollywood ha preferito il Blu-ray, ciò è dovuto alla scommessa americana di Sony. Sony ha un po’ snobbato l’Europa anche con il lancio ritardato della PlayStation 3: negli Usa il 94% dei player Blu-ray è da attribuire proprio alle Ps3 vendute (fonte: Adams Media Research). Ma se a decretare la vittoria, dovrà essere il mercato, le cifre sono ancora basse anche per Sony: la Ps3 sta incontrando più difficoltà del previsto (la console Nintendo Wii sbaragli gli avversari); inoltre, è vero che Casino Royale in Blu-ray è entrato nella top ten, ma gli altri titoli nel formato ad alta definizione arrancano (intorno alle mille copie vendute). Il mercato di massa ha timore a scegliere di acquistare dischi in un formato, che poi potrebbe essere presto sconfitto e abbandonato all’oblio dalla guerra post Dvd.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore