Bonifico istantaneo, già c’è ma ancora non c’è

Autorità e normativeAziendeE-paymentMarketing
Voucher IT per digitalizzare le Pmi

Al via oggi i pagamenti tramite bonifico istantaneo, ma dal punto di vista operativo anche le banche che hanno sperimentato per prime la piattaforma non lo hanno ancora implementato per i clienti

Il nome ufficiale del sistema è Sepa Instant Credit Transfer, ma tutti conoscono la nuova forma di pagamento con il suo nome comune: bonifico istantaneo o bonifico immediato. Si tratta di sistema per trasferire il denaro in tempo reale, ma con la natura e tutti gli effetti di legge del bonifico, è utilizzabile per importi fino a 15mila euro e “viaggia” in una manciata di secondi, sette giorni su sette, tutti i giorni dell’anno, feriali e festivi.

Sono soldi che diventano immediatamente disponibili sul conto di chi li riceve, e ovviamente subito scalati da quello di chi paga, mentre l’ordine NON è revocabile. Soprattutto: a pagare per questo bonifico è sia chi paga, sia chi riceve il denaro. Non male per gli istituti di credito. 

Tutte le banche avrebbero dovuto rendere disponibile la nuova modalità di pagamento istantaneo da oggi ma al di là dei titoli dei giornali non è propriamente così, da oggi in pratica c’è la piattaforma informatica ufficiale, ma non è possibile ancora effettuare i pagamenti e forse le prime possibilità per i clienti arriveranno da Banca Sella tra una settimana. Questa modalità di pagamento sfrutta il sistema RT1, una piattaforma unica per tutta l’Europa, per i pagamenti in tempo reale in euro. La piattaforma è stata sviluppata da Eba Clearing, complessivamente vi hanno partecipato 39 istituti finanziari,  

SEPA Inst Credit Transfer - I paesi che lo offrono
SEPA Inst Credit Transfer – I paesi che lo offrono

Strumento voluto dalla Banca Centrale Europea, il bonifico istantaneo ha visto la partecipazione tra i più importanti istituti di credito nella fase sperimentale di Intesa San Paolo con UniCredit e, appunto, Gruppo Banca Sella), Intesa per ogni bonifico istantaneo si farà pagare il costo del bonifico, più 4 centesimi per ogni mille euro trasferiti, altri istituti invece hanno scelto la formula secca di 2,50 euro per bonifico.

Le banche vogliono sottolineare comunque che il bonifico istantaneo ha una commissione comunque più bassa di un bonifico urgente. In un contesto in cui anno su anno le commissioni per i bonifici sono cresciute di circa il 6 percento. Sia chi bonifica sia il ricevente ovviamente devono essere titolari di un conto corrente presso uno degli istituti che aderiscono allo schema Sepa Instant Credit Transfer.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore