Boom dei cellulari a Kabul

MobilityNetworkWlan

Secondo lAgenzia afghana di comunicazione mobile, il Paese avrà presto un efficiente sistema wireless e laccesso a Internet

Awcc un acronimo che sta per Agenzia afghana di comunicazione mobile La sede dellagenzia a Kabul, una citt che cerca di rimettersi in piedi dopo i recenti mesi di guerra, purtroppo successivi alle vessazioni del regime medioevale dei talebani e alla lunghissima spirale di violenze determinate dai conflitti che si sono succeduti pressoch ininterrottamente sul territorio nazionale dalla seconda met degli anni Settanta. La capitale dellAfghanistan e lo stesso Paese sono in ginocchio, prostrati dalle spoliazioni di un regime corrotto e oscurantista, che riservava le poche risorse disponibili al sostegno del patto scellerato esistente tra gli studenti coranici e i terroristi fondamentalisti di Osama Bin Laden. Il processo di ricostruzione si preannuncia lungo e difficile. Le regioni del Nord sono ancora in mano ai signori della guerra, mentre quelle dellEst sono ancora teatro di scontri tra le truppe internazionali e i fedelissimi di Al Qaeda e del mullah Omar, guida spirituale e politica dei talebani oltre che alleato del miliardario-rivoluzionario di origine saudita. Un quadro disastroso, che rispecchia il dramma di un Paese il cui reddito medio mensile inferiore ai 20 dollari americani al mese. Eppure, nonostante tutto, loggetto maggiormente richiesto oggi a Kabul il telefono cellulare, gi venduto in alcune migliaia di esemplari nei mesi successivi alla caduta del regime. Lo spirito mercantile del popolo afghano (storicamente il Paese sempre stato un importante crocevia di scambi tra Oriente e Occidente) si sta riorganizzando e lAgenzia per la comunicazione mobile subissata di continue richieste di nuovi telefoni portatili. Per fare fronte ai massicci ordinativi fatti dai commercianti, lAwcc sta lavorando a ritmi forsennati, facendo anche ambiziosi programmi di sviluppo a medio termine. Secondo lagenzia, il Paese avr presto sia un sistema avanzato di telefonia mobile cellulare sia laccesso a Internet. Se i programmi verranno rispettati, si tratter indubbiamente di un balzo in avanti importante per la rinascita del Paese. Purch questa corsa alla tecnologia non venga distorta dal ritorno al supporto del traffico di oppio o – peggio ancora – a quello del nuovo folle totalitarismo che le brigate di Bin Laden vogliono instaurare nel mondo occidentale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore