Boom del mobile banking tricolore

Mobile AppMobility
Per 7 italiani su 10 più la banca è hi-tech, più è sicura
1 7 Non ci sono commenti

I clienti italiani delle banche sono sempre più digitali e mobili. Sei correntisti su 10 monitorano saldo e movimenti attraverso l’app di Mobile banking

Il Mobile banking va a gonfie vele. I clienti italiani delle banche sono sempre più digitali e mobili. Sei correntisti su 10 consultano saldo e movimenti di conto corrente attraverso l’app di Mobile banking, secondo l’Abi.

Boom del mobile banking tricolore
Boom del mobile banking tricolore

Vediamo i dati nel dettaglio. L’80% dei correntisti è digitali. Il 65% monitora saldo e movimenti via smartphone e ben il 37% effettua bonifici ed altre operazioni da app di  mobile banking. Ma ancora il 54% si reca nella filiale e cerca lo sportello automatico più vicino della propria banca.

Secondo l’Abi, l’Associazione che raccoglie le banche italiane, sono aumentati dell’80% i clienti che accedono alla banca da dispositivo Mobile (smartphone e tablet).

Il banking digitali spopola di mattina (38% per gli smartphone; 32% per i tablet), poi nel  pomeriggio (rispettivamente, 32% e 33%) e in  prima serata (23% e 31%). La casa è il luogo d’accesso preferito (68% smartphone e 84% tablet), ma cresce la mobilità (23% e 19%), soprattutto quando si è in coda in auto o mentre si aspetta in fila per ritirare un certificato o un esame (22% e 13%).

Si contano circa 8.800 download al giorno, il 17% in più del 2013. Tutte le banche del campione offrono i servizi base attraverso App per smartphone e il 77% presenta una versione anche per tablet. Il 36% delle banche, a fianco dell‘applicazione classica di mobile banking, offre un’App per pagare nei punti vendita; mentre il 27% ne ha una ad hoc per il portafoglio elettronico, per gli m-payments. Crescono le apps per operare sui mercati (23% delle banche), per la comunicazione (18%), per i servizi di assistenza ai clienti (14%) e per la gestione della finanza personale (9%). Inoltre si arricchiscono di funzionalità e si ampliano i sistemi operativi supportati.

Il 43% degli utenti di mobile banking da smartphone usa anche un’app complementare per fare banca (il 40% da tablet). Le App alternative più usate sono quelle dedicate ai pagamenti (nel 55% dei casi), alla gestione della finanza personale (50% dei casi per gli smartphone e 52% per i tablet), all’assistenza clienti (32 e 38%) e all’operatività sui mercati (entrambi al 24%).

Infine, si passa dal 13% al 18% di utenti che preferiscono lo smartphone come strumento rispetto a tablet, PC, o altro canale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore